Dal 31 agosto al 15 settembre gli occhi degli appassionati di basket di tutto il pianeta saranno puntati sulla Cina, paese ospitante della diciottesima edizione dei Campionati del mondo maschili.

 

Il bonus di benvenuto di 100 euro di 888sport!

Trentadue nazionali prenderanno parte alla rassegna iridata, suddivise in otto gruppi: accederanno alla seconda fase a gironi le prime due di ciascun raggruppamento. Otto saranno le città che ospiteranno le gare: Pechino, Shanghai, Nanjing, Wuhan, Dongguan, Guangzhou, Foshan e Shenzen.

Le sfide della final four, compresa la finale per il brozno, si disputeranno tutte tra il 13 e il 15 settembre al Wukesong Sport Center della capitale cinese, conosciuto anche come Cadillac Arena dal nome dello sponsor, impianto costruito per i Giochi olimpici del 2008, omologato per ospitare 18.000 spettatori.

Gli USA meno forti - Il team a stelle e strisce, campione del mondo nelle ultime due edizioni in Turchia e in Spagna, parte in pole position, ma l’egemonia statunitense non è così scontata come in altre occasioni.

La nazionale allenata dal coach dei San Antonio Spurs, Gregg Popovich, infatti mostra qualche segno di vulnerabilità, come dimostrato dalla sconfitta subita nell’ultimo test contro l’Australia, arrivata dopo 78 vittorie consecutive e un’imbattibilità che durava dalla semifinale dei Mondiali del 2006. Su 888sport.it nelle scommesse sportive gli USA sono favoriti per la vittoria della FIBA World Cup 2019 @1.57.

Fino a pochi mesi fa, il potenziale roster statunitense per la rassegna iridata sembrava poter contare su stelle del calibro di James Harden, Anthony Davis e Damian Lillard: purtroppo, ben 17 giocatori di alto livello, per vari motivi, hanno dato forfait. Per questa situazione, molti media non hanno tardato a definire quella di Popovich come la nazionale statunitense più debole che mai. 

Le quattro avversarie - Dell’inedita debolezza degli USA potrebbero approfittarne soprattutto quattro nazionali, tutte europee: Serbia, Grecia, Spagna e Francia.
La Serbia del “bolognese” Sasha Djordjevic è considerata da molti addetti ai lavori come la vera favorita del torneo. La nazionale balcanica è vicecampione del mondo: nella finale di Madrid del 2014 fu sconfitta con uno scarto di 37 punti dagli statunitensi che si presentarono a quell’appuntamento con in campo gente come Steph Curry e James Harden.

Ma non è solo la mancanza delle grandi star dell’NBA a spingere in alto le quotazioni della Serbia che, da calendario, potrebbe affrontare gli USA solamente in finale: quella a disposizione di Djordjevic è una formazione che sembra davvero non avere punti deboli.

Stefan Jovic, Boban Marjanovic, Nikola Milutinov e Vasilije Milic sono solo alcune delle frecce nell’arco serbo per tentare l’assalto a un Mondiale che nessuna nazionale figlia della ex Jugoslavia è mai riuscita a conquistare.Per le scommesse basket la Serbia vincente della FIBA World Cup 2019 si può giocare su 888sport.it @4.50.

La Grecia ha raggiunto la finale dei Mondiali una sola volta, nel 2006, e quest’anno punta, senza nascondersi, a ripetere l’impresa per conquistare la medaglia d’oro. L’MVP dell’ultima NBA sarà presente in Cina e difenderà i colori ellenici: Giannis Antetokounmpo, di origini nigeriane, è in forza ai Milwaukee Bucks ed è, in questo momento, uno dei migliori giocatori del pianeta.

Tutto il roster della Grecia è di altissimo livello, forse il migliore nella storia del basket ellenico: il recente recupero di Kostas Sloukas è la ciliegina sulla torta di una squadra il cui unico punto debole, se vogliamo cercarne uno, sono le percentuali nel tiro dall’arco. 
Chi crede nella Grecia per la vittoria del titolo mondiale, può scommettere sugli ellenici con 888sport.it @12.00.

La terza delle sfidanti ai campioni statunitensi è la Spagna di Sergio Scariolo, che vinse il suo unico titolo iridato nel 2006 superando in finale la Grecia. In Cina, il tecnico italiano non avrà a disposizione alcuni dei suoi giocatori migliori: Sergio Rodriguez, Nikola Mirotic e Pau Gasol salteranno l’appuntamento. Tuttavia, Ricky Rubio, Marc Gasol, Sergio Llull e Rudy Fernandez, senza dimenticare Pau Ribas, Victor Claver e i fratelli Hernangomez, sono cestisti in grado di fare la differenza e di riportare la Spagna in finale dopo tredici anni.

In un Mondiale in cui saranno le assenze a far la differenza, anche la Francia si presenta senza due giocatori chiave come Thomas Heurtel e Adrien Moerman, entrambi infortunati; il coach Vincent Collet, quindi, si affiderà ai suoi uomini di maggior esperienza come Evan Fournier, Nando De Colo, Rudy Gobert, Vincent Poirier e Nico Batum che avranno sulle loro spalle la responsabilità di spingere il più avanti possibile i transalpini.

A supporto della spina dorsale d’esperienza ci saranno Axel Toupane, Mathias Lessort, Luis Labeyrie, per una Francia il cui punto forte è la difesa. E concedere meno canestri può spesso far la differenza in competizioni come questa.
La vittoria della Francia alla FIBA World Cup 2019 è in lavagna su 888sport.it @26.00.

Le outsider e le loro quote su 888sport.it - Dietro le cinque favorite, ci sono almeno altre sei nazionali pronte a recitare il ruolo di mine vaganti del torneo iridato, che potranno lottare per un posto nei quarti di finale (o magari qualcosa in più)come si evince dalle quote di 888sport.it: Australia @31.00, Lituania @36.00, Canada @51.00 e il terzetto composto da Argentina, Turchia e Italia @71.00.

L’Italia di Meo Sacchetti - L’ultima partecipazione azzurra ai Mondiali risale al 2006 e si concluse con un deludente nono posto finale: l’obiettivo minimo, quindi, per la nazionale italiana in Cina è migliorare quel risultato, qualificandosi per i quarti. L’Italia, con in campo le sue stelle NBA Belinelli e Gallinari, è inserita nel girone D con Angola, Serbia e Filippine: l’esordio è previsto per sabato 31 contro gli asiatici: seguila con le scommesse live!

La vittoria dell’Italia nel Gruppo D si può giocare su 888sport.it @6.00; Serbia favorita @1.07.

*La foto di apertura dell'articolo è di Yorgos Karahalis (AP Photo)

Sull'autore
Di
Emanuele Giulianelli

Scrittore e giornalista freelance, collabora regolarmente con il Corriere della Sera, con La Gazzetta dello Sport, con Extra Time, Rivista Undici, Guerin Sportivo e con varie testate internazionali come Four Four Two, Panenka e Tribal Football. Scrive per B-Magazine, la rivista ufficiale della Lega Serie B.

Articoli Correlati
A Bari la Supercoppa italiana di basket

Supercoppa a Bari

FIBA World Cup, al via la seconda fase: Italia-Spagna decisiva

Italia-Spagna decisiva

Mondiali di Basket: i precedenti dell’Italia

Mondiali di Basket

Le sliding doors che cambiano le città: dalle rivalità made in USA al calcio europeo

Sliding doors...

Le sliding doors che cambiano le città: dalle rivalità made in USA al calcio europeo

Sliding doors...