Archiviata la prima parte della stagione NBA e in attesa dell’All Star Game, il mondo americano fa il punto su quelle che sono state le sorprese di questi primi mesi di basket made in USA.

Decisamente diverse le classifiche delle due Conference, con un enorme equilibrio ad ovest dove, ad eccezione dei Phoenix Suns, le altre 14 squadre sono in corsa per i Playoff.

Anche i Denver Nuggets primi in classifica possono ritrovarsi in fondo alla classifica con una serie negativa, come già accaduto ai Los Angeles Lakers, passati dal terzo all’ottavo posto per l’assenza di LeBron James per un paio di settimane a causa di un infortunio muscolare.

I Nuggets sono una delle sorprese di questo inizio di stagione, così come i Los Angeles Clippers di Danilo Gallinari, alla sua migliore annata in carriera oltreoceano.

Sono tornate in corsa le texane, con Rockets e Spurs che da inizio dicembre sono le due squadre più calde della lega e in piena corsa Playoff dopo il primo mese e mezzo molto complicato.

Di tutt’altro aspetto la classifica della Eastern Conference, con cinque squadre che hanno creato una grande differenza rispetto al resto della compagnia. A cominciare dai Milwaukee Bucks di Giannis Antetokoumpo, candidato MVP che sta guidando la squadra di Mike Budenholzer al miglior record della NBA.

A combattere con Milwaukee ci sono i Toronto Raptors di Kawhi Leonard, i Philadelphia 76ers di Joel Embiid e i Boston Celtics, oltre ai non più sorprendenti Indiana Pacers.

Oladipo e compagni sono da oltre un anno e mezzo una delle realtà più interessanti di tutta la Eastern Conference e sono a caccia dei primi quattro posti, che garantirebbero ai Pacers il fattore campo casalingo nel primo turno dei Playoff.

Alle loro spalle sei squadre pronte a dare battaglia per gli ultimi tre posti nella postseason, mentre Cavs, Knicks, Bulls e Hawks si preparano a “lottare” per l’ultimo posto in classifica con i Phoenix Suns.

L’obiettivo di queste franchigie è quello di rincorrere la prima scelta assoluta al prossimo draft, con tutti che si sono innamorati del freshman di Duke Zion Williamson, quasi sicuramente prima scelta assoluta nell’estate del 2019. Nel video, le 10 schiacciate più belle dell'idolo dei blue devils!

La corsa al premio di Coach Of The Year è ancora aperta, anche se ci sono tre candidati che dopo 40 partite hanno preso i favori del pronostico.

Il primo protagonista della stagione è senza dubbio Mike Budenholzer, coach dei Milwaukee Bucks arrivato nel Wisconsin dopo l’avventura piena di alti e bassi con gli Atlanta Hawks. La prima stagione in Georgia era stata molto positiva per Coach Bud, che però poi non era riuscito a dare continuità di risultati alla franchigia, pronta ora a un “Rebuilding” intorno al talento di Trae Young.

L’ex assistente di Coach Popovich a San Antonio è il favorito numero uno per i quotisti di 888sport.it (quota a vincere @3.50).

A seguire, subito dopo, Coach Nick Nurse. La rivoluzione sorprendente di Toronto ha dato i risultati sperati dalla dirigenza dei Raptors, che in estate hanno prima salutato coach Casey e poi scambiato DeMar DeRozan per arrivare a Kawhi Leonard. Sotto la guida di Coach Nurse (secondo favorito @4.00).

i Raptors sembrano aver trovato la loro dimensione, capaci di essere efficaci anche nelle grandi sfide dopo anni in cui i canadesi ottenevano grandi risultati in Regular Season, salvo poi capitolare regolarmente nei Playoff. Sarà proprio la postseason il vero banco di prova per Toronto!

Il gruppo di giovani talenti a disposizione a Denver di Coach Malone (terzo favorito @5.00) ha fatto il definitivo salto di qualità, diventando ad oggi la miglior squadra della Western Conference guidata da un Nikola Jokic che sta avanzando la sua candidatura a MVP settimana dopo settimana.

Per quanto riguarda la corsa al Coach Of The Year, interessanti le opzioni Doc Rivers e Gregg Popovich. Il coach dei Clippers, nonostante il calo delle ultime settimane, ha una quota di 11 mentre è ben più alta quella del coach di San Antonio, tra i tre allenatori più vincenti della storia (ad oggi un successo di Popovich paga addirittura 41 volte la posta)

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.