Il cuore e l’affetto che sfida i numeri e i risultati. Da una parte la candidatura romantica di Derrick Rose, dall’altra il solito Lou Williams detentore del titolo del Sesto Uomo dell’Anno.

 

888sport banner

La campagna mediatica intorno all’ex playmaker dei Chicago Bulls è stata straordinaria, il suo ritorno ad alti livelli con la maglia dei Minnesota Timberwolves ha fatto sorridere gli appassionati di NBA.

Dopo quel terribile infortunio nella gara-1 del primo turno dei Playoff da MVP in carica ha cambiato radicalmente la sua carriera. Il ritorno nella stagione 2014, la mancanza di esplosività e il netto crollo del rendimento avevano di fatto escluso D-Rose dall’élite della NBA. In questa stagione, invece, a Minnesota, Rose si è ritrovato, ha viaggiato a 16.5 punti di media a partita ed è stato la seconda guardia più votata dai fans per l’All-Star Game nella Western Conference.

Nonostante l’esclusione dal Weekend delle stelle, Rose può chiudere la stagione con il premio di Sesto Uomo dell’Anno. Il problema per l’ex Bulls è sempre lui, sempre “Sweet Lou” che ha guidato i Los Angeles Clippers a una stagione sorprendente. I californiani faranno i Playoff, i Timberwolves di Rose non sono mai stati in corsa ad Ovest e questo può essere un fattore decisivo per la scelta finale.

Nel video, le immagini del record di punti in carriera di Rose!

Lou Williams ha collezionato un’altra stagione da oltre 20 punti a partita uscendo dalla panchina, numeri straordinari che lo portano ad essere nuovamente il favorito per la corsa al premio. Doc Rivers ha deciso di affidare a Williams e Montrezl Harrell le chiavi del secondo quintetto, con quest’ultimo che è favorito per il premio Most Improved Player of The Year (ovvero il giocatore rivelazione della stagione, quello che è cresciuto di più nell’arco di dodici mesi).

Lou Williams in uscita dalla panchina sarà la chiave dei Clippers, insieme a Danilo Gallinari come leader del quintetto base, nella campagna Playoff che vede i californiani come la squadra sulla carta più debole dell’Ovest.

Per le scommesse e quote basket, i Clippers vincitori dei Playoff della Western valgono 51!

Ci sono un paio di candidature interessanti anche ad Est, con Spencer Dinwiddie e Dwayne Wade che hanno giocato ad altissimi livelli per tutta la stagione. La guardia dei Brooklyn Nets è il secondo giocatore in uscita dalla panchina per punti segnati a partita (17.5) e insieme a D’Angelo Russell è il Go-to-Guy in attacco della squadra allenata da coach Kenny Atkinson che a sorpresa farà quasi sicuramente i Playoff ad Est.

Dwayne Wade sta inseguendo invece il sogno Playoff nella sua ultima stagione in NBA, la leggenda degli Heat alla veneranda età di 37 anni sta viaggiando ad oltre 14 punti di media in uscita dalla panchina ed è l’uomo chiave della franchigia della Florida. Per le scommesse sportive, infatti, Miami è appaiata a quota 81 con Charlotte ed Orlando per la vittoria della Eastern Conference, Playoff compresi.

Nonostante le loro grandi stagioni, la corsa al premio però è ristretta alle due guardie della Western Conference, riuscirà il cuore e la candidatura di D-Rose a battere la ragione evitando così la doppietta di Lou Williams? 
Segui le ultime partite della stagione anche con le scommesse live di 888sport!

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.

Articoli Correlati
Le sliding doors che cambiano le città: dalle rivalità made in USA al calcio europeo

Sliding doors...

Le sliding doors che cambiano le città: dalle rivalità made in USA al calcio europeo

Sliding doors...

Le sliding doors che cambiano le città: dalle rivalità made in USA al calcio europeo

Sliding doors...

I migliori buzzer beater nella storia dei playoff dell’NBA

NBA: buzzer beater

Christian Giordano: la strada per il titolo dei Toronto Raptors è segnata

La strada porta a Toronto