Il derby di Manchester numero 182, considerando tutte le competizioni, si disputerà domenica 8 marzo all’Old Trafford. Il bilancio complessivo delle sfide vede lo United in vantaggio con 75 successi contro i 54 del City, mentre 52 sono stati i pareggi. Prendendo in considerazione, invece, solamente le sfide disputate in Premier League, dalla sua istituzione nel 1992, le vittorie dei Red Devils sono 22, mentre i Citizens sono usciti dal campo col bottino pieno 15 volte; in 8 occasioni le due formazioni si sono divisi equamente la posta in palio.

Il bonus di benvenuto di 100 euro di 888sport!

Sul blog italiano di 888sport riviviamo le memorabili stracittadine di Manchester, dalla nascita della Premier League a oggi.

Manchester City-Manchester United 2-3, 7 aprile 2018
Il risultato non fece altro che rinviare i festeggiamenti del City per il loro quinto titolo inglese: ma quella, mozzafiato, in programma nella quattordicesima giornata del girone di ritorno è stata senza dubbio una delle sfide che più hanno rappresentato a pieno lo spirito di un derby. Una partita decisa da difese che hanno fatto acqua, da decisioni arbitrali controverse e da una straordinaria rimonta dello United, guidata da un motivato Paul Pogba. 

Manchester United-Manchester City 1-1, 21 aprile 2001
Non un classico nel vero senso della parola, per il risultato e per il livello di calcio visto in campo, ma un derby che verrà sempre ricordato per il terribile intervento di Roy Keane su Alf-Inge Haaland: il padre della giovane stella del Borussia Dortmund, finì il match in campo, ma il suo ginocchio non guarì mai, costringendo il norvegese a concludere la sua carriera prematuramente.

Manchester United-Manchester City 1-2, 10 febbraio 2008
Un giorno memorabile per lo United, poiché entrambe le formazioni tributarono il loro omaggio nel cinquantesimo anniversario del disastro aereo di Monaco. I giocatori delle due squadre indossarono maglie commemorative in stile 1958. Nell’occasione fu il City a vincere la sfida, grazie alle reti di Darius Vassel e Benjani; ininfluente il gol di Michael Carrick nel recupero.

Manchester City-Manchester United 3-1, 9 novembre 2002
Il gran finale al Maine Road, l’ultimo derby disputato dai Citizens nella loro vecchia casa prima di trasferirsi all’Etihad. Il City non era ancora la superpotenza odierna del calcio mondiale e partiva sempre come sfavorito nel derby di Manchester. Nell’occasione, la squadra guidata da Kevin Keegan diede l’addio al suo vecchio stadio, superando lo United con un ottimo 3-1. Gary Neville ha in seguito riconosciuto quel derby come uno dei suoi momenti peggiori con la maglia dei Red Devils.

Scommetti sul derby di Manchester con le quote Premier League di 888sport.it!

Manchester City-Manchester United 4-1, 22 settembre 2013
Il suo primo derby di Manchester non andò certamente secondo i piani di David Moyes. Gli uomini di Manuel Pellegrini umiliarono senza pietà i propri rivali con un 4-1 che mise impietosamente di fronte all’ex tecnico dell’Everton tutte le difficoltà della sfida di prendere il posto sulla panchina dello United di un certo Sir Alex Ferguson. Moyes fu esonerato ad aprile e sostituito da Ryan Giggs, uno dei pupilli del suo predecessore.

Manchester United-Manchester City 2-1, 12 febbraio 2011
La rovesciata vincente di Wayne Rooney rimarrà a lungo nella storia del derby di Manchester. Un mix di audacia e classe, “un gol da leggenda”, come lo definì la Gazzetta dello Sport, decise la stracittadina numero 145, dopo le reti di Ryan Giggs e di Edin Dzeko. Per molti, uno dei gol più belli nella storia della stracittadina, con lo United che a fine stagione festeggiò il suo diciannovesimo titolo inglese.

Il meraviglioso gol di WR10!

Manchester United-Manchester City 1-6, 23 ottobre 2011
La più pesante sconfitta all’Old Trafford per lo United dal 1955 arrivò proprio per mano degli storici rivali cittadini! L’umiliante 6-1 subito tra le mura domestiche pesò ancora di più sulle spalle della squadra di Ferguson, poiché il City vinse il suo terzo titolo inglese, concludendo la stagione a pari punto con i concittadini, ma trionfando grazie agli 8 gol di vantaggio nella differenza reti.

Manchester United-Manchester City 4-3, 20 settembre 2009
Un derby intriso di drammaticità ai più alti livelli, con un climax di emozioni che trovò il suo apice nel gol vincente messo a segno nei minuti di recupero da Michael Owen. Il pareggio di Craig Bellamy per il City al novantesimo, dieci minuti dopo il vantaggio dello United messo a segno da Fletcher, sembrava aver risolto la partita, ma gli ospiti si dimenticarono di tenere in considerazione il “Fergie time”, con Owen che sei minuti dopo regalò il successo allo United.
 

*La foto di apertura dell'articolo è di Dave Thompson (AP Photo); la seconda di Jon Super (AP Photo).

Sull'autore
Di
Emanuele Giulianelli

Scrittore e giornalista freelance, collabora regolarmente con il Corriere della Sera, con La Gazzetta dello Sport, con Extra Time, Rivista Undici, Guerin Sportivo e con varie testate internazionali come Four Four Two, Panenka e Tribal Football. Scrive per B-Magazine, la rivista ufficiale della Lega Serie B.

Articoli Correlati
SUNDERLAND 'TIL I DIE

La caduta dei Black Cats!

I talenti bruciati dal Chelsea!

Quanti errori a Cobham!

Stefano Ravaglia: vi racconto il Liverpool 1990!

Che attacco il Liverpool nel 1990!

i terzini del Liverpool, altroché brasiliani!

Le ali aggiunte dei Reds!

I 5 indimenticabili derby inglesi in Europa!

Quanta Premier nelle Coppe!