Promettono come sempre grande spettacolo gli ottavi di finale di Europa League e sono previste due grandi partite per giovedì sera. Se diverse big hanno già archiviato il discorso qualificazione come il Napoli di Ancelotti e il Chelsea di Maurizio Sarri, non si può dire lo stesso dell’Inter o dell’Arsenal, che davanti ai propri tifosi cercheranno la qualificazione ai quarti di finale. 

 

Il Bonus di Benvenuto di 100 euro di 888sport!

Per le scommesse sulla Europa League, il passaggio del turno dei nerazzurri vale 2.05 per gli utenti registrati di 888sport!

INTER-EINTRACHT FRANCOFORTE (giovedì 14 marzo ore 21)

Infortuni, squalifiche, il derby domenica sera e un risultato non positivo ottenuto in Germania. Questi sono tutti i problemi con cui deve convivere Luciano Spalletti, oltre alla solita grana Icardi che continua a non essere a disposizione del tecnico nerazzurro. Lo 0-0 della settimana scorsa a Francoforte costringe l’Inter a vincere a San Siro per ottenere l’accesso ai quarti di finale di Europa League.

Dopo la vittoria per 2-0 contro la Spal di domenica però si è allungata la lista degli infortunati, con Brozovic e Miranda finiti ai box rispettivamente per un problema muscolare e per la frattura delle ossa nasali. Entrambi sicuramente non ci saranno in Europa League, si proverà il recupero di Brozovic per il derby ma difficilmente il croato smaltirà il problema muscolare nel giro di soli sette giorni.

Considerando anche i giocatori che non fanno parte della lista europea come Joao Mario e Gagliardini, quest’ultimo autore del gol del 2-0 domenica, e la squalifica di Lautaro Martinez Spalletti ha pochissime possibilità di scelta per la sfida di San Siro.

In attacco tornerà dal primo minuto Keita dopo oltre un mese e mezzo di stop per infortunio, non può gestire il rientro dell’ex Lazio e Monaco Luciano Spalletti che non ha un attaccante di ruolo a disposizione. Difesa a quattro con Cedric a destra e D’Ambrosio a sinistra, coppia centrale composta da de Vrij e Skriniar davanti a Samir Handanovic. Vecino e Borja Valero sono gli unici due centrocampisti centrali a disposizione dei nerazzurri e giocheranno davanti alla difesa.

Nel video, alcune strabilianti giocate del talento senegalese dell'Inter!

 

Alle spalle di Keita torna Ivan Perisic, anche lui non al meglio dopo esser uscito per infortunio nel match d’andata, con Politano sull’altra fascia e Antonio Candreva che si muoverà da trequartista.

Solito 3-4-1-2 dall’altra parte per l’Eintracht Francoforte con un solo cambio di formazione rispetto alla gara d’andata. La squalifica del capitano Gelson Fernandes porterà il giapponese Hasebe a centrocampo al fianco dell’ex Dortmund Rode davanti alla difesa a tre composta da Ndinka, Hinteregger e Abraham, con quest’ultimo tenuto in panchina nel match d’andata. In porta ci sarà l’ex PSG Trapp, sulle corsie esterne Da Costa a destra e Kostic a sinistra, sulla trequarti si muoverà Gacinovic alle spalle di Luka Jovic e Sebastien Haller. 

ARSENAL-STADE RENNAIS (giovedì 14 marzo ore 21)

Sembrava volgere al meglio per l’Arsenal questo ottavo di finale sulla carta non impossibile da gestire contro il Rennes. Il vantaggio di Iwobi dopo soli quattro minuti in Francia sembrava aver messo in discesa il passaggio ai quarti di finale per Unai Emery. L’espulsione di Sokratis al 40esimo del primo tempo ha invece cambiato gli scenari di un doppio confronto che ora vede l’Arsenal costretto a rimontare il pesante 3-1 incassato a Rennes.

I francesi sono in un ottimo momento di forma, nelle ultime dieci partite hanno ottenuto sette vittorie, due pareggi e una sola sconfitta, compresi i due successi di grande fattura a Siviglia contro il Betis e nel match d’andata contro i Gunners.

Per le scommesse calcio di 888sport, la qualificazione dell'Arsenal si gioca alla pari!

La squadra di Unai Emery però sta bene e già nei sedicesimi di finale ha saputo rimontare all’Emirates Stadium la sconfitta incassata a Borisov contro il BATE. La bella vittoria in Premier League contro lo United ha dato fiducia ai Gunners, che ora cercano la rimonta per rimanere in corsa in quella che può essere definita la “Coppa Emery” visti i tre successi consecutivi sulla panchina del Siviglia per il tecnico spagnolo.

Classico 4-4-2 per i francesi che si affideranno al talento di Hatem Ben Arfa in attacco, l’ex Newcastle accompagnerà Hunou e cercherà il gol che potrebbe archiviare la qualificazione per il Rennes. Dubbi di formazione invece per Unai Emery, che deve decidere se giocare con una sola punta schierando dunque Ozil, Mkhitaryan e Iwobi dietro ad Aubameyang o se giocare con la difesa a tre e inserire anche Lacazette al fianco dell’ex Dortmund in un 3-4-1-2.

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.