La sconfitta a sorpresa del Manchester City di Pep Guardiola nel turno infrasettimanale mette i citizens con le spalle al muro. Nel posticipo domenicale della Premier League i campioni d’Inghilterra in carica se la vedranno con l’Arsenal di Unai Emery.

Nella sfida d’andata, giocata ad agosto all’Emirates, i Gunners hanno dimostrato tutti i loro limiti e il City ha dominato a Londra per 90 minuti. L’Arsenal però adesso ha trovato il suo equilibrio, raggiungendo il quarto posto a pari punti con il Chelsea di Sarri nell’ultima giornata.

Con il successo casalingo contro il Cardiff e la contemporanea clamorosa sconfitta dei Blues con il Bournemouth, Aubameyang e compagni sono riusciti a ritornare in zona Champions League. L’obiettivo dei Gunners è quello: rientrare nella massima competizione europea dopo due anni di assenza sotto la gestione Arsene Wenger!

Il Bonus di benvenuto!

La marcia in più a questo Arsenal la sta dando il duo Aubameyang-Lacazette, autori fino a questo momento di 24 gol e 9 assist in Premier League. Il momento della svolta infatti è arrivato quando Unai Emery è riuscito a trovare il giusto sistema di gioco per far coesistere l’ex Dortmund e l’attaccante francese grazie allo spostamento di Aubameyang sulla fascia sinistra nel tridente offensivo.

L’Arsenal però ha un grosso problema, ovvero il rendimento in trasferta e andrà a giocare su uno dei campi più difficili di tutta la Premier League. Solo due punti per i Gunners nelle ultime cinque partite giocate lontano dall’Emirates e ventidue gol subiti in undici gare in trasferta. Un rendimento che non lascia ben sperare visto anche il ruolino di marcia del Manchester City all’Etihad. L'Over 1,5 della squadra ospite si gioca domenica @3.70!

Nel video, i gol dei top striker della Premier!

Undici vittorie su dodici partite giocate in casa, 40 gol realizzati per una media di 3.5 reti a partita e solo una sconfitta incassata tre giorni prima di Natale per mano del Crystal Palace.

Gli uomini di Guardiola sono stati parzialmente graziati dal Liverpool mercoledì sera dopo chi i citizens avevano perso la sera prima al St. James Park di Newcastle contro i Magpies di Rafa Benitez. I Reds non sono andati oltre il pareggio per 1-1 in casa contro il Leicester e i punti di distacco tra Liverpool e City invece che essere sette sono diventati cinque. Una distanza non impossibile da colmare, ma che i campioni d’Inghilterra in carica devono cercare di ridurre il prima possibile per far sentire ancora più pressione ai ragazzi terribili di Klopp.

La partita contro l’Arsenal è l’occasione giusta per il Manchester City visto che il Liverpool poi giocherà lunedì sera in posticipo sul difficile campo del West Ham a Londra. I Gunners sono reduci da quattro sconfitte consecutive contro il City, le ultime tre sempre all’Emirates dove l’Arsenal non ha mai segnato una rete. In Premier League i londinesi non vincono contro il City da oltre tre anni, quando nel dicembre del 2015 i gol di Walcott e Giroud diedero a Wenger la vittoria contro i citizens di Pellegrini.

Sono invece passati quattro anni dall’ultimo successo dell’Arsenal all’Etihad, uno 0-2 il 18 gennaio del 2015 firmato da Santi Cazorla e Olivier Giroud. Con il ritorno in piena condizione di Masut Ozil il tecnico dei Gunners ha provato un nuovo sistema di gioco, ovvero il 4-3-1-2. Dopo i buoni risultati ottenuti con Chelsea e Cardiff, con Ozil in campo nell’ultima partita contro i gallesi, Emery dovrebbe riproporre lo stesso sistema di gioco e confermare il tedesco come trequartista alle spalle di Aubameyang e Lacazette. A centrocampo terzetto composto dal giovane francese Guendouzi, l’ex Samp Torreira e lo svizzero Granit Xhaka, Davanti al portiere Leno difesa a quattro dove spiccano le assenze di Bellerin e Sokratis per infortunio. Ci sarà dunque l’ex Juve Stephan Lichtsteiner sulla destra, Nacho Monreal a sinistra e la coppia centrale sarà composta da Koscielny e Mustafi.

Classico 4-3-3 per il City di Pep Guardiola, favorito @1.27 nelle quote di 888sport, che davanti ad Ederson schiera Walker sulla destra e Danilo a sinistra al posto dell’infortunato Mendy con Stones e Laporte al centro per l’infortunio che ha colpito Vincent Kompany. L’allenatore catalano continua a dar fiducia a Kevin de Bruyne come mezzala insieme a David Silva con Fernandinho in cabina di regia anche se il belga non è rientrato al meglio dopo lo stop di tre mesi per l’infortunio al ginocchio. Al centro dell’attacco ovviamente ci sarà Sergio Aguero, autore di otto gol contro l’Arsenal in 14 partite, con Sterling e Sané che accompagneranno il Kun.

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.