Considerando le principali competizioni Uefa disputate dal 1960 (Coppa dei Campioni / Champions League, Coppa delle Coppe, Coppa delle Fiere, Coppa Uefa/Europa League, Supercoppa Uefa) in 22 occasioni il sorteggio ha messo di fronte due formazioni inglesi, per un totale di 41 partite, delle quali 3 in finali disputate in gara unica.

Noi di 888sport.it abbiamo raccolto per voi le 5 sfide memorabili tra formazioni inglesi in Europa.

Tottenham-Wolverhampton, Coppa Uefa 1971-72
Il primo derby inglese in una finale europea. Il 3 maggio 1972 al Molineaux di Wolverhampton, per la gara d’andata, i Wolves di Bill McGarry ospitano gli Spurs guidati da Bill Nicholson. La First Division è un trionfo per il Derby County, al suo primo titolo: il Tottenham chiuderà la stagione al sesto posto, mentre il Wolverhampton si accontenterà della nona piazza, un punto dietro al Manchester United.

I due confronti in campionato tra le due formazioni si sono conclusi con la vittoria degli Spurs per 4-1 a Londra e il pareggio 2-2 nelle West Midlands. La doppia finale di Coppa Uefa ha un andamento speculare: l’andata si conclude con il successo in trasferta per 2-1 del Tottenham, che in semifinale ha avuto la meglio sul Milan di Nereo Rocco, grazie alla doppietta di Martin Chivers, mentre il ritorno a Londra si conclude con il punteggio di 1-1 che regala agli Spurs il loro secondo trionfo europeo, dopo quello in Coppa delle Coppe del 1963.
Scommetti sull’Europa League con le quote di 888sport.it!

Manchester United-Everton, Coppa delle Fiere 1964-65
Quella tra i Red Devils di Law, Charles e Best e i Toffees guidati da Harry Catterick è il primo confronto in assoluto tra squadre inglesi nelle coppe europee. È il terzo turno della Coppa delle Fiere: lo United si è sbarazzato agevolmente, nei due turni precedenti, di Djurgarden e Borussia Dortmund, mettendo a segno 17 reti in quattro partite, mentre l’Everton ha eliminato i norvegesi del Valerenga e gli scozzesi del Kilmarnock. La doppia sfida si conclude con il successo complessivo per 3-2 del Manchester United che verrà eliminato in semifinale dal Ferencvaros.

Manchester United-Chelsea, Champions League 2007-08
Mosca, Stadio Luzhniki, 21 maggio 2008: per la prima volta nella storia due formazioni del massimo campionato inglese si scontrano nella finale della massima competizione continentale. Alex Ferguson e il suo Manchester United, che si sono appena confermati campioni in Premier League, affrontano il Chelsea, allenato dall’israeliano Avraham Grant, che a settembre aveva preso il posto di José Mourinho, esonerato da Abramovic.

Proprio a casa del presidente dei Blues, a 50 anni dalla tragedia di Monaco e a 40 dalla Coppa dei Campioni dei “Busby babes”, Ferguson conquista il suo ventottesimo trofeo alla guida dei Red Devils, in una sfida che ha tutti i toni dell’epica calcistica. I novanta minuti regolamentari si concludono sul punteggio di 1-1, grazie alle reti di Cristiano Ronaldo e Franck Lampard che porta la sfida agli inutili tempi supplementari: per decidere la cinquantatreesima finale della Coppa dei Campioni / Champions League servono, infatti, i calci di rigore.

Sbaglia Ronaldo, ma il capitano del Chelsea, John Terry, tradito dalla pioggia battente scivola sul pallone più pesante della sua carriera, sparando a lato il pallone che avrebbe potuto fargli alzare il trofeo. L’errore decisivo, nei tiri a oltranza, è di Nicolas Anelka.
Tutte le quote di 888sport.it per scommettere sulla Champions League!

Tottenham-Liverpool, Champions League 2018-19
Il Tottenham è l’unica formazione inglese ad aver affrontato una propria connazionale in finale sia in Champions League che in Europa League (allora Coppa Uefa, come visto). Nel 2019 al Wanda Metropolitano, il prestigioso trofeo dalle grandi orecchie è conteso tra gli Spurs di Pochettino e il Liverpool di Klopp, secondi in Premier League; i primi hanno avuto la meglio in semifinale sulla sorpresa Ajax, grazie alla regola dei gol in trasferta, mentre i Reds hanno superato il Barcellona di Leo Messi, rimontando con un 4-0 ad Anfield lo 0-3 rimediato all’andata in Spagna, grazie alle doppiette di Origi e Wijnaldum.

La finale madrilena è un assolo del Liverpool, che con una prestazione sontuosa si impone sui connazionali per 2-0, con le reti di Salah e, ancora una volta, di Divock Origi: è il sesto trionfo in Champions League per i Reds.

Liverpool-Chelsea, Supercoppa Uefa 2019
Al Vodafone Park di Istanbul, stadio di casa del Besiktas, si disputa l’unica finale tutta inglese nella storia della Supercoppa Uefa: di fronte il Liverpool, vincitore della Champions League, e il Chelsea che, sotto la guida di Maurizio Sarri, ha conquistato a Baku l’Europa League nel derby londinese contro l’Arsenal.

Il Chelsea passa in vantaggio al 36’ grazie a una rete di Giroud, ma tre minuti dopo l’inizio della ripresa Sadio Mané fissa il punteggio sull’1-1 che durerà fino al novantesimo. È lo stesso Mané a ribaltare le sorti dell’incontro al 95’, ma il nazionale azzurro Jorginho pareggia i conti sei minuti più tardi, su calcio di rigore. Dal dischetto il Liverpool mette a segno tutti e cinque i propri tiri a disposizione, mentre Tammy Abraham sbaglia il quinto e decisivo penalty per il Chelsea, consegnando ai Reds la loro quarta Supercoppa.

*La foto di apertura dell'articolo è di Ivan Sekretarev (AP Photo).

Sull'autore
Di
Emanuele Giulianelli

Scrittore e giornalista freelance, collabora regolarmente con il Corriere della Sera, con La Gazzetta dello Sport, con Extra Time, Rivista Undici, Guerin Sportivo e con varie testate internazionali come Four Four Two, Panenka e Tribal Football. Scrive per B-Magazine, la rivista ufficiale della Lega Serie B.

Articoli Correlati

La Top 5

Reds con un nuovo tridente

Il mercato dei Gunners

Colpo Casemiro

Che colpi per i Blues