Il piatto forte della quarta giornata in Serie A è sicuramente il derby Milan-Inter che si disputerà sabato sera alle 20.45. Si tratta della stracittadina numero 171 nella storia del massimo campionato italiano e la bilancia dei precedenti pende in favore dei nerazzurri, che hanno conquistato 64 vittorie contro le 51 dei rossoneri; 55 sono i pareggi. L’Inter è in vantaggio anche nel bilancio delle partite disputate con il Milan nel ruolo di squadra di casa: 32 a 28, con 25 gare senza vincitori.

 

Il bonus di benvenuto di 100 euro di 888sport.it!

L’Inter arriva al derby dopo il deludente pareggio casalingo, raggiunto nei minuti di recupero, contro i meno quotati avversari dello Slavia Praga nel debutto in Champions League; in campionato, però, la squadra di Conte si trova in testa alla classifica, solitaria, a punteggio pieno dopo le prime tre giornate. Per le scommesse sportive, Inter leggermente favorita!

Il Milan, dopo l’arrivo in panchina di Marco Giampaolo, è ancora alla ricerca della propria identità: dopo la sconfitta di Udine all’esordio, i rossoneri hanno vinto di misura, tra sofferenze e polemiche, contro Brescia e Verona. È evidente la difficoltà del nuovo tecnico nell’allestire un undici che dia l’impressione di essere competitivo per un posto nella prossima Champions League e tra i tifosi serpeggiano malumori per lo scarso utilizzo dei nuovi acquisti.

Scommetti live sul derby Milan-Inter con 888sport!

Abbiamo parlato del derby di Milano, in esclusiva, con il giornalista Dario Ricci, una delle voci dello sport di Radio24 e inviato per l’emittente del gruppo Il Sole 24 Ore ai principali eventi sportivi nel mondo. 

 

Il fatto che si disputi a inizio stagione, con due squadre ancora in rodaggio, può condizionare il derby? 
“Non credo: ormai siamo abituati al fatto che partite del genere siano in programma nelle prime giornate. Più che il calendario, influirà il momento delle due squadre, con il difficile assemblaggio di entrambe, ma in particolare di quella rossonera.

L’Inter è partita molto bene in campionato, ma la partita di Champions contro lo Slavia Praga ha messo qualche dubbio in testa sul suo reale stato di forma; il Milan non può nemmeno contare su quelle poche certezze che hanno i nerazzurri, perché dà l’aria di essere ancora un cantiere aperto. L’Inter arriva in condizioni migliori all’appuntamento di sabato, perché comunque ha un’impostazione più chiara, una rosa più ampia e ha fatto un mercato più ricco degli avversari, a causa dei noti motivi in casa Milan”.

Come vede l’ambientamento dei due nuovi tecnici sulle loro rispettive panchine?
“Conte mi sembra già pienamente in carica: è stato accolto come un allenatore che è un tecnico, ma anche una guida per la squadra e la società ha fatto il possibile per accontentarlo sulle sue richieste specifiche. Anche la reazione al pareggio interno contro lo Slavia Praga è stata fatta gestire dall’allenatore, l’unico a essersi fatto sentire in questi giorni nel club nerazzurro.

Giampaolo è arrivato al Milan con l’aura di maestro di calcio, ma dopo Verona l’ho visto molto provato, anche fisicamente. Il nuovo allenatore rossonero è alle prese con il serio problema di avere a disposizione una rosa piena di doppioni e, in generale, con un livello di qualità molto basso. Il fatto che non abbia provato molti nuovi acquisti è perché evidentemente non gli sembra siano migliori rispetto ai vecchi della rosa”.

Le nostre quote per le scommesse calcio Serie A vedono l’Inter favorita @2.35, contro il Milan @3.30 e il pareggio @3.20. Le condivide?
“Sì. Il derby è comunque sempre una partita complicata e il fatto che si giochi in casa del Milan potrebbe avere una minima influenza sul risultato finale”.

Se avesse un euro da giocare, su quale esito scommetterebbe?
“Punterei sulla vittoria dell’Inter”.

Chi potrebbero essere, secondo lei, i giocatori protagonisti della partita, da una parte e dall’altra?

“Nell’Inter ce ne sono molti che potrebbero fare la differenza, ma mi piacerebbe che fosse il derby di Matteo Politano. Lo scorso anno è stato forse il migliore tra i nerazzurri per continuità, mentre quest’anno sembra essere stato messo inizialmente tra le seconde linee, ma è un giocatore che tecnicamente dà sempre garanzie: se partirà dall’inizio, potrà avere un grosso impatto sulla sfida. Per quanto riguarda il Milan, mi piacerebbe fosse Ismael Bennacer: l’abbiamo visto poco in questa prima parte di stagione, ma può essere l’uomo giusto per portare alla squadra quella qualità di cui è carente”.

Le probabili formazioni - Nel Milan, Giampaolo non avrà a disposizione per il derby di sabato l’infortunato Caldara e lo squalificato Calabria.  Davanti a Donnarumma, la difesa dovrebbe essere composta da Conti, Musacchio, Romagnoli e Rodriguez; a centrocampo toccherà alla coppia formata da Kessié e Biglia, mentre Calhanoglu, Suso e Paquetà saranno i trequartisti a sostegno di Piatek.
Nessun assente nell’Inter: Conte potrà contare su tutti gli effettivi a sua disposizione. Handanovic tra i pali; difesa a tre con Godin, De Vrij e Skriniar; le fasce dovrebbero essere pertinenza di D'Ambrosio e Asamoah, con Vecino, Brozovic e Sensi nel mezzo. In avanti la collaudata coppia formata da Lautaro Martinez e Lukaku. 

Le quote di 888sport.it – Oltre a quelle sulla formazione vincente, già viste insieme a Dario Ricci, prendiamo in considerazione le quote per le altre tipologie di scommesse calcio, disponibili sul nostro palinsesto. L’Under 2.5 @1.72 sembra più probabile rispetto all’Over 2.5 @2.14; il Gol si può giocare @1.81, mentre il No Gol è in lavagna @1.96. 

Per quanto riguarda i risultati esatti, l’esito più probabile è l’1-1 @6.00, seguito dalla vittoria dell’Inter 0-1 @7.50. Il successo del Milan per 1-0 pagherebbe 9 volte la posta. 

*La foto di apertura dell'articolo è di Luca Bruno (Ap Photo).

Sull'autore
Di
Emanuele Giulianelli

Scrittore e giornalista freelance, collabora regolarmente con il Corriere della Sera, con La Gazzetta dello Sport, con Extra Time, Rivista Undici, Guerin Sportivo e con varie testate internazionali come Four Four Two, Panenka e Tribal Football. Scrive per B-Magazine, la rivista ufficiale della Lega Serie B.

Articoli Correlati
Juventus-Milan: Clasico all’italiana

A Torino Clasico all’italiana

 

 

Ibra, possibile ritorno in Italia: sposterebbe ancora in Serie A?

Ibra vicino al Milan

La Roma ospita il Napoli per spiccare il volo     

La Roma per spiccare il volo  

Flop in Champions, ma big in Serie A: ecco perché il progetto Atalanta funziona

Dea: il progetto va

Christian Giordano: “Napoli-Atalanta è una partita da gol. I nerazzurri non sono da scudetto”

Napoli-Atalanta da gol