I giochi di calcio hanno rivoluzionato il modo di intendere l'intrattenimento, coinvolgendo tanti tra gli appassionati dello sport più bello del mondo! Titoli come "FIFA" o "Pro Evolution Soccer" hanno contribuito in modo determinante nel portare il mondo dei videogiochi sportivi al vertice. Analizziamo i titoli che hanno fatto la storia e  quelli che consideriamo i migliori giochi di calcio!

Kick Off

Sensible Soccer

FIFA

International Superstar Soccer

PES

Nell'epoca attuale, in attesa di percepire l’impatto, probabilmente clamoroso, dell'ultima console Playstation 5, sono presenti centinaia di giochi per dispositivi mobili e per competere anche su Internet. All'interno di questa enorme offerta di prodotti ludici dedicati anche al calcio possiamo trovare tutti i tipi di titoli: quelli nei quali puoi gestire le tue squadre, i software in cui puoi vedertela contro altri giocatori. Ancora, giochi che vivi da manager o da leader indiscusso della tua squadra.

I 5 giochi di calcio più popolari

Vi proponiamo, quindi, un elenco, che non ha naturalmente la presunzione di essere oggettivo, né, di stilare una classifica all'interno dello stesso, tra i 5 giochi di calcio, in qualche modo, più popolari, nei giorni d’oggi ed in un recente passato! Ultima istruzione prima di dedicarsi a questa, speriamo simpaticissimissima, lettura è che, come per la simpatica e riuscita intervista a Panoz dedicheremo un contenuto a parte, a Football Manager!

Ricordiamo, infine, che prima dei “mostri sacri”, si giocava su PC, con tante versioni praticamente embrionali, console e nelle sale giochi cittadine: i più romantici tra i nostri lettori non dimenticheranno mai la trackball di Tehkan World Cup che arrivava a spellare la mano, più dei pesi in palestra!

KICK OFF

È uno dei mitici giochi di calcio sebbene la sua grafica non sia la sua più grande virtù, la sua giocabilità è più che divertente e consigliata per giocare con gli amici, soprattutto nella sua ultima versione. Nasce come intuizione del mitico Dino Dino, straordinario sviluppatore di videogames: la versione migliore è forse quella per Amiga!

È stato così un successo che c'è una vera saga KICK OFF, con un'associazione KICK OFF internazionale che porta avanti competizioni internazionali.

 


International Superstar Soccer

ISS, prodotto dalla Konami, diventa famoso tra i fortunati utilizzatori della Super Nintendo, tra il 1995 ed il 1996.

Andiamo con ordine, International Super Star soccer (1a versione) e International Super Star soccer deluxe (versione 1996) sono stati dei giochi top. Utilizzavano nomi di finzione, ma c'erano degli evidenti richiami alle caratteristiche fisiche e tecniche dei calciatori reali. Le competizioni si dividevano su scala continentale o regioni internazionali (Usa e Sudamerica erano insieme; così come Asia e Africa accorpava insieme alcune squadre).

I Tournament o le Short League, erano interminabili!!! sarebbero stati i corrispettivi del Mondiale (tournament, davvero infinito) o delle short league. Per la prima volta viene introdotta la modalità 2VS1 (2 player contro il "PC"), meravigliosa, e c'erano già al tempo tantissime opzioni legate alle tattiche difensive.

Dalla pagina YouTube di Dr.Vibrator condividiamo questo video con una carrellata di gol

Ampia scelta degli stadi in cui giocare, ai quali era legata la diversità di terreno di gioco: più o meno fluido a seconda del taglio dell'erba (e questa è una caratteristica mai più riscontrata in altri giochi) e differenti tipologie metereologiche che ti cambiavano completamente l'approccio di gioco, e alcune soluzioni tecniche e balistiche.

Come paravano i portieri in questo gioco....mai nessun'altro titolo! E c'erano dei livelli di bravura degli estremi difensori che selezionavi nelle impostazioni. Per esempio, livello 5, era semi-impossibile segnare: per le scommesse sportive sarebbero stati, insomma, tutti incontri virtuali... da under!

Non mancava una sezione dedicata agli allenamenti individuali o di blocchi per reparto, compreso l'allenamento sui calci piazzati con relativi schemi che poi potevi applicare in partita.

Unica cosa che, forse, non è stata curata: i calci di punizione. Ad eccezione di uno specifico punto laterale del campo, in una determinata posizione, avveniva una sorta di bug, e la possibilità di segnare diventava pressochè automatica.

Appassionante anche la modalità di sfida ai calci di rigori. Si impostavano in fase iniziale sia di amichevole che di tornei. Erano ad oltranza e calciava anche il portiere se avevano tirato tutti. Venivano inquadrati con punto macchina di spalle al calciante, e potevi attivare il replay automatico o meno.

FIFA

Questo classico di EA è senza dubbio uno dei due riferimenti di calcio nel settore più famosi, giocati e venduti nella storia dei videogiochi. È nato nel 1993 e dietro la sua realizzazione ci sono davvero tante storie ed aneddoti. FIFA si è evoluto di anno in anno e il suo successo è così grande che ogni anno ne esce una nuova versione, migliorata ed aggiornata. Attualmente è disponibile per console, computer e anche versioni mobili. 

L’ottimo sito multiplayer.it nella recensione all’edizione 2021 della saga attribuisce un importante 8 al gioco, noto anche per i commenti di Pier Pardo e Stefano Nava!

SENSIBLE SOCCER

Velocissimo, si gioca in verticale. quando il calciatore entra in possesso di palla, appare il relativo numero di maglia. Non sarabbe piaciuto agli amanti del tika taka, per l'assenza, praticamente assoluta, del possesso palla e della costruzione del gioco in mezzo al campo.

Non impossibile realizzare da fuori area, dando un colpo ulteriore d'effetto alla sfera, mentre si avvicina alla porta avversaria. 

Scelto da molti come il miglior gioco della storia, invita tutti a giocare anche se non hanno mai provato un gioco di calcio; noto anche come SENSI è un gioco diabolicamente veloce e divertente. Ci risulta che sia ancora attiva un'enorme comunità di followers SENSI che sorprenderebbe...

PES

Insieme a FIFA, è il grande dominatore dell'attuale mercato dei giochi di calcio, competendo per vendite e numero di giocatori. I suoi inizi non furono semplicissimi in quanto i produttori della Konami non disponevano di licenze; i nomi delle squadre e dei giocatori erano, quindi, di fantasia.

Con il passare degli anni e grazie al suo successo, si è trasformato in un fenomeno di massa.

Un'immagine dell'edizione 2009 di Pes

Si dice, soprattutto dai suoi fan più intransigenti, che sia il gioco di calcio più realistico e possa essere giocato, con costrutto, praticamente su tutte le piattaforme.

L'eterno confronto tra FIFA e PES

Cerchiamo di andare più a fondo, sul dualismo costante tra FIFA e PES, provando a centrare il punto nevralgico della cronistoria tra i due prodotti dell'azienda californiana e del colosso giapponese.

FIFA nasce come un gioco super Arcade, mentre Pes o Winning Eleven, per chi ne sposava le affascinanti ed eterogenee versioni asiatiche, era molto, molto più vicino ad esser una simulazione di calcio. Con le consolle di nuova generazione e quindi, grafiche sempre più realistiche, FIFA ha continuato ad investire sulle licenze e sull’immagine, guadagnando progressivamente gradi fette di mercato.

Oggi, forse FIFA ha avuto uno stop nell’evoluzione della giocabilità; se uniamo queste considerazioni al costo sicuramente più alto del competitor, quella della società famosa anche per la saga di Madden nel football americano, potrebbe non rivelarsi una buona strategia commerciale!

Il paradosso

Incredibile come le due manifestazioni calcistiche più importanti, rispettivamente per club e per Nazioni, non abbiano avuto video games all'altezza: le licenze distribuite dalla FIFA all'EA non sono state apprezzate sino in fondo, dagli oltre 40 milioni di utenti che non sono mai rimasti soddisfatti dai Mondiali di calcio in versione videogame.

Anche i giochi dedicati alla Coppa dalle grandi orecchi non hanno mai avuto novità rilevanti, atte a giustificare un acquisto ulteriore, rispetto al canonico FIFA.

Paradossalmente, tra questi giochi, il più riuscito è quello ufficiale del Manchester United, datato 1991 quando i Red Devils, dopo la vittoria in Coppa delle Coppe, erano praticamente sempre favoriti nelle scommesse calcio, nel quale imperversava la coppia Mark Hughes e Brian McClair nel 4-4-2 pre impostato che richiamava lo schema di Sir Alex!

*Le immagini dell'articolo, entrambe distribuite da AP Photo, sono di Martin Meissner e Peter Zschunke.

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.

Articoli Correlati
Milik - il protagonista del calciomercato 2021

Tutti lo vogliono...

Stevan Jovetic - La carriera ed il record di partite saltate

I dolori del giovane Jovetic

Il calcio e la New Balance, il matrimonio continua!

New Balance sbarca in Italia

Il futuro del calcio: la Superlega Europea

La Superlega Europea

Darwin Nunez, il nuovo bomber dall'Uruguay!

Il nuovo Cavani