Quando si parla delle grandi di Germania, impossibile non pensare al Borussia Dortmund. I gialloneri di Vestfalia sono uno dei tre club tedeschi in grado di conquistare la Champions League (assieme al Bayern Monaco e all’Amburgo) e sono costantemente protagonisti in Bundesliga e nelle competizioni continentali.

Tre ingaggi da 10 milioni l'anno

Lo stipendio di Erling Braut Haaland

Il contratto di Julian Brandt

Jude Bellingham​​​​​​​ e la firma da minorenne

Quanto guadagnano i giovani al Borussia

Certo, dopo l’era Klopp il palmares è rimasto praticamente fermo visto il dominio del Bayern, ma di certo la seconda forza del campionato teutonico è il Borussia, che lavora con un sapiente mix di gioventù ed esperienza. Ecco perché la classifica dei calciatori più pagati del club è abbastanza particolare: dei giovani talenti che riempiono la formazione guidata da Rose, solo uno è parecchio in alto. E non è neanche troppo complicato immaginare chi sia…

Tre ingaggi da 10 milioni l'anno

Quel che è certo è che i tre giocatori del Borussia con lo stipendio più alto sono dei veterani. Anzi, due sono delle vere e proprie colonne del club. Mats Hummels e Marco Reus rappresentano storie di addio e di ritorno. Il difensore ha lasciato il club per il Bayern, salvo poi tornare sui suoi passi. Il capitano invece se n’era andato all’altro Borussia, quello di Mönchengladbach, ma non ha saputo resistere al richiamo di casa.

Per entrambi lo stipendio annuale è di 10 milioni di euro, il massimo che il Borussia offre ai suoi, e per tutti e due la scadenza del contratto è fissata a giugno  2023. Più lungo il contratto dell’altro Paperone, il belga Thomas Meunier: il terzino ex PSG guadagna quanto i due compagni, ma è legato al club fino al 2024.

Thomas Meunier calcia verso la porta del Bayern!

 

Lo stipendio di Erling Braut Haaland

Ai piedi del podio c’è una vecchia conoscenza della Serie A, l’ex juventino Emre Can. Il centrocampista, che all’occorrenza si disimpegna anche da difensore, ha accettato di lasciare i bianconeri, ma gli è andata abbastanza bene, visto che il suo contratto parla di 8 milioni di euro a stagione fino al 2024.

Il che lo rende più pagato di quella che è a tutti gli effetti la stella della squadra, ovvero il norvegese Erling Braut Haaland. Quando è passato dal Salisburgo al Borussia, il centravanti, grazie anche all’instancabile Mino Raiola, ha strappato un contratto da 7,5 milioni di euro a stagione fino al 2024. Resta soltanto da vedere se lo porterà a termine, perché tutte le big d’Europa sono pronte a fare carte false per aggiudicarselo.

Una bellissima esultanza di Haaland!

Il ventunenne Haaland resta comunque l’unica eccezione nei posti più alti della classifica, visto che gli altri più pagati sono tutti molto più…anziani. Come il belga Axel Witsel, che anni fa è volato in Cina, ma che anche al suo ritorno non si è fatto mancare un contratto importante. Il centrocampista è legato al club da un accordo da 7,2 milioni che scade nel 2022.

Il contratto di Julian Brandt

Cifre molto simili quelle per il tedesco Julian Brandt, il…veterano tra i giovani del Borussia. Per il venticinquenne un contratto da 6,9 milioni a stagione fino al 2024, anno in cui scade anche il contratto del terzino Nico Schulz, che si deve “accontentare” di 6 milioni di euro. A 5,8 c’è invece il portiere svizzero Burki, titolare fino alla scorsa stagione, che ha un contratto fino al 2023 e che al momento guadagna parecchio di più di Kobel, che gli ha soffiato il posto. A 5 milioni c’è la coppia composta da Raphaël Guerreiro e Thorgan Hazard.

Julian Brandt calcia verso la porta

Il terzino portoghese è sempre nel mirino delle big e il fatto che il suo contratto scada nel 2023 potrebbe interessare parecchie squadre. Il fratellino di Eden, invece, si è legato al Borussia fino al 2024. A 4,5 milioni arriva uno dei nuovi acquisti, l’olandese Donyell Malen. Il centravanti, acquistato dal PSV, ha accettato un accordo che dovrebbe tenerlo a Dortmund fino al 2026. Scadenza molto più ravvicinata invece per il centrocampista Mahmoud Dahoud, che guadagna 4 milioni a stagione fino a giugno 2023.

Jude Bellingham​​​​​​​ e la firma da minorenne

A 3 milioni di euro arriva un’altra delle giovanissime stelle del Borussia, l’inglese Jude Bellingham, il più giovane esordiente agli Europei nella sfida vinta da favoriti per le quote calcio sulla Croazia. Il centrocampista ad appena 17 anni ha firmato un ricco contratto fino al 2025, ma visto il secondo posto nel premio Kopa e l’enorme interesse nei suoi confronti è complicato immaginarlo a Dortmund fino a quella data.

Jude Bellingham

Lo stipendio è da 3 milioni anche per lo svizzero Manuel Akanji, una delle colonne del reparto arretrato, sotto contratto fino al 2023. Scadenza lunga invece per l’ennesimo talento, Giovanni Reyna. Lo statunitense, diciannovenne, porterà a casa 2,5 milioni fino al 2025, rinnovo o cessione permettendo.

Chi dovrebbe lasciare Dortmund è invece Marin Pongračić, se non altro perché il difensore croato è in prestito e quindi i suoi 2,3 milioni vanno pagati solo fino a giugno 2022. Stessa situazione per Dan-Axel Zagadou, che però non è in prestito, anzi, potrà liberarsi a parametro zero. A 2,1 milioni c’è l’ultimo dei titolari, ovvero il portiere svizzero Gregor Kobel, acquistato dallo Stoccarda e convinto a firmare un contratto fino al 2026.

Quanto guadagnano i giovani al Borussia

Scendendo ancora più in basso, arrivano altri membri della rosa dallo status molto diverso. Ci sono il terzo portiere Mariwn Hitz, che porta a casa 1,7 milioni fino al 2023, il giovane difensore francese Soumaïla Coulibaly, che a 18 anni guadagna già 1,6 milioni e lo farà fino al 2024, e i due terzini destri Felix Passlack e Mateu Morey Bauzà,  Poi si scende molto con le cifre e si incontra il senatore Marcel Schmelzer, che pur di continuare la sua lunga storia d’amore con il club ha accettato uno stipendio da appena 500mila euro a stagione, che però scade a giugno 2022.

Guadagni bassi anche per il brasiliano Reinier, in prestito dal Real Madrid, che fino al prossimo giugno porterà a casa 350mila euro pur non venendo schierato quasi mai. Stessi soldi infine, ma parecchie più prospettive, per il talento del futuro: Youssoufa Moukoko.

Youssoufa Moukoko

Il centravanti diciassettenne, che giocava e segnava parecchio sotto età con tutte le giovanili, ha infatti un contratto da 350mila euro fino al 2023, che dovrà essere adeguato subito, prima che tutte le big continentali provino ad accaparrarsi quello che sembra una delle stelle del pallone della prossima generazione. Ma chissà che le capacità di far crescere i giovani non lo convincano a rimanere ancora a Dortmund.

Del resto, in pochi come il Borussia, dietro solo al Bayern per le scommesse Bundesliga sanno coltivare i campioni di domani…

*Le immagini dell'articolo sono distribuite da AP Photo.

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.

 

Articoli Correlati

La rosa del Dortmund

La rosa del Bayern

Lewa su tutti

Tecnico innovatore

L'automa