Ventidue anni ancora da compiere e un valore di mercato stimato da Transfermarkt di 180 milioni di euro, 52 in più dei secondi della lista, Sterling e il suo compagno di club Neymar, che detiene ancora il record di calciatore più costoso del mondo con i 222 milioni pagati per lui dal Paris Saint-Germain.

Mbappè l'erede di Messi e CR7

Il primo contratto di Mbappè

Il trasferimento record di Mbappe al PSG

I contratti di sponsorizzazioni di Mbappé

Ma chissà quanti ne dovrà sborsare chi vorrà portare via dalla Ville Lumiere Kylian Mbappè. Il transalpino, del Parco dei Principi, è…il re. E non solo di quello, come conferma un palmares troppo assurdo per appartenere a un ragazzo di poco più di vent’anni. Quattro campionati francesi, uno dei quali strappato con il Monaco proprio al PSG, due coppe di Francia, due coppe di Lega, due Supercoppe francesi. 

 
All'anno €34,343,300 £29,400,337
Al mese €2,861,941 £2,450,027
Per ciascuna settimana €660,448 £565,391
Al giorno €94,091 £80,548
All'ora €3,920 £3,355
Al minuto €65 £55
Dal momento in cui hai iniziato a leggere questo contenuto, Kylian Mbappe ha incassato
 

 

Con la nazionale… appena un europeo under-19 e soprattutto un mondiale da protagonista. Poi, tanto per non farsi mancare nulla, anche qualche trofeo personale: il Golden Boy 2017, il trofeo Kopa del 2018, il quarto posto al Pallone d’Oro dello stesso anno e due titoli di capocannoniere della Ligue 1.

L'erede di CR7 e Messi

Se il mondo del calcio cerca un erede di Messi e Cristiano Ronaldo, con tutta probabilità deve guardare a Bondy, dove nel dicembre 1998 è nato Mbappè. Che il ragazzino cresciuto nelle banlieu attorno alla capitale sia un predestinato, lo si capisce da subito. Suo padre è anche il suo allenatore nell’AS Bondy, prima che il giovanissimo Kylian entri a far parte della prestigiosa accademia di Clarefontaine, in cui sbocciano i migliori talenti transalpini.

Mbappè con Messi!

Del suo talento se ne accorgono un po’ tutti. Il Chelsea lo convoca a Londra per un provino, le big del Vecchio Continente fanno a gara per tesserarlo: Real Madrid, Manchester City, Liverpool, Bayern Monaco, tutti lo cercano e tutti lo vogliono, ma alla fine Mbappè opta per il Monaco, convinto dalla bontà delle strutture per le giovanili e dal blasone di un club che ha saputo scoprire e valorizzare autentici fenomeni.

Il fenomeno vero, però, è proprio il ragazzino classe 1998, che comincia a farsi notare ad appena 16 anni. Deve ancora compierne 17 quando fa il suo debutto in Ligue 1, nel dicembre 2015 e non è neanche maggiorenne quando segna il suo primo gol, contro il Troyes, prendendosi anche la soddisfazione di scalzare Thierry Henry dal trono dei marcatori più giovani del club del Principato.

Il primo contratto di Mbappè

Poco sorprendentemente, arriva il primo contratto da professionista, firmato nel marzo 2016. L’accordo prevede la permanenza di Mbappè a Montecarlo fino al 2019 e uno stipendio da poco meno di un milione di euro. In capo a un anno, però, tutto cambia. La stagione 2016/17 è quella della consacrazione di Mbappè, che si prende i riflettori sia in patria che all’estero. Il Monaco riesce in una vera e propria impresa, quella di strappare il campionato al PSG degli sceicchi. Ci mette lo zampino proprio l’attaccante, con 15 reti che risulteranno fondamentali.

Il Giovane Re agli esordi con il Monaco!

E anche la clamorosa cavalcata dei monegaschi in Champions League con l'eliminazione a sorpresa del City agli ottavi per le scommesse calcio, che si interrompe in semifinale contro la Juventus, è griffata Mbappè: 6 gol in 9 partite. Abbastanza per il Monaco per decidere di provare a blindarlo: offerta di prolungamento fino al 2021, a 8 milioni e mezzo di euro a stagione. Ma non basterà.

Il trasferimento al Paris da 145 milioni

Non basta perché nell’estate 2017 il PSG decide di fare le cose in grande. Prima prende Neymar, poi, a poche ore dal termine del mercato, mette a segno un colpo altrettanto clamoroso: Mappe torna nella “sua” Parigi formalmente in prestito con diritto di riscatto, per pagarlo nella stagione successiva e non sforare il Financial Fair Play.

 

Le cifre non sono pari a quelle di O Ney, ma sono altrettanto esorbitanti: 145 milioni, più 35 in bonus vari. Abbastanza per diventare il secondo calciatore più costoso di tutti i tempi. E lo stipendio? Beh, non può che riflettere questo status. Mbappè non guadagna i 36 milioni di euro all’anno di Neymar, ma arriva tranquillamente a 20 milioni fino al giugno 2022. In pratica, un aumento del 1400% rispetto ai tempi in cui giocava al Louis II.

Conti alla mano, però, finora il suo è stato un acquisto… molto più conveniente rispetto a quello del fantasista cresciuto nel Santos: ha giocato più partite e ha segnato, oltre 100, più gol. E anche in nazionale gli è andata decisamente meglio del compagno di reparto. Il Mondiale 2018, vinto da titolare inamovibile e segnando quattro gol, uno dei quali in finale, lo ha reso una stella planetaria, che ha improvvisamente offuscato quella del verdeoro.

Le sponsorizzazioni

Uno status che si è riflettuto poi… anche nei contratti pubblicitari. Perché Nike ha interrotto la partnership con O Ney? Per i molti casi che lo circondano, ovvio, ma perché in fondo l’azienda del baffo… ha Mbappè. Il francese è uno degli atleti di punta della multinazionale americana, al punto da essere il principale testimonial della collaborazione “Jordan X PSG”, che vede i parigini vestire maglie prodotte dalla Nike, ma griffate con il logo della collezione creata da MJ.

Dal punto di vista personale, l’accordo di Mbappè con la Nike è stato rinnovato nel 2019 e scadrà nel 2029. Per il numero 7 del PSG la sponsorizzazione vale quasi 16 milioni di euro all’anno, una cifra che potrebbe anche aumentare quando, una volta salutati CR7 e Messi, il francese diventerà quasi certamente il calciatore in attività più celebre al mondo.

Mbappè uomo immagine!

Forbes spiega inoltre che l’attaccante è il primo global ambassador di Hublot, azienda produttrice di orologi di lusso, e che la collaborazione con EA Sports lo ha portato ad essere il calciatore più giovane di sempre ad apparire da solo sulla copertina del celebre videogioco FIFA, in questo caso nell’edizione 2021.

Insomma, le azioni di Kylian Mbappè aumentano vertiginosamente, sia in campo che fuori. Al momento, è “solo” il calciatore con il valore di mercato più alto del mondo. Ma l’impressione è che non ci vorrà molto tempo prima che diventi anche il più costoso…e chissà, anche il meglio pagato…

*Le immagini dell'articolo, distribuite da AP Photo, sono di Francois Mori e Lionel Cironneau. Prima pubblicazione 10 dicembre 2020.

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.

Articoli Correlati
Formazione PSG | Rosa PSG | calciatori Paris

La rosa del Paris

Stipendi PSG | Stipendi giocatori PSG | Stipendi Paris

Messi il più pagato

Laurent Blanc | Blanc allenatore | Blanc calciatore

Libero di attaccare

Ethan Mbappé | Ethan Mbappe | Fratello Mbappé

Ethan Mbappé

Dove vedere la Champions | dove guardare la Champions | come vedere la Champions

Champions in TV