Alzi la mano chi non ha creduto che uno tra Valentino Rossi, Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci e Franco Morbidelli domenica scorsa potesse passare per primo sotto la bandiera a scacchi del circuito di Misano Adriatico dedicato a Marco Simoncelli.

 

Il Gran Premio di San Marino, però, si è concluso, per la settima volta in questa stagione, con l’iberico Marc Marquez sul gradino più alto del podio, davanti a Fabio Quartararo e a Maverick Viñales, con Valentino Rossi, migliore degli italiani, al quarto posto.


Per le scommesse motori, Marc Marquez è il favorito numero 1 anche ad Aragon @1.50!


Gli albori - La prima edizione del Gran Premio di San Marino nel calendario del motomondiale risale al 1981: sul circuito di Imola, il nostro Marco Lucchinelli con la Suzuki si impose nella classe regina che, in quegli anni, era la 500; Loris Reggiani vinse nella 125 guidando una Minarelli.

La gara si disputò in diverse annate del Motomondiale fino al 1993: oltre a quello di Lucchinelli, i piloti italiani non conquistarono altri successi in 500, ma degni di nota furono le vittorie nella 250, in quegli anni vero e proprio territorio di conquista dei nostri centauri, di Reggiani nel 1987, di Luca Cadalora nel 1991 e di Loris Capirossi nel 1993.

La corsa sanmarinese uscì dal calendario del Campionato mondiale di motociclismo fino al 2007, quando assunse la denominazione, tuttora in vigore, di “Gran Premio motociclistico di San Marino e della Riviera di Rimini”. Da allora, la seconda gara della stagione in territorio italiano si corre sul Misano World Circuit Marco Simoncelli di Misano Adriatico. 

L’era di Valentino Rossi - Nel 2008, Valentino Rossi fa suonare nuovamente l’Inno di Mameli sul podio del Gran Premio di San Marino per la categoria più importante, vincendo la gara di MotoGP sulla sua Yamaha davanti al compagno di scuderia Jorge Lorenzo; il Dottore si ripete l’anno successivo, nella stagione del suo nono e ultimo titolo iridato (il sesto in MotoGP), precedendo ancora una volta l’iberico.

Segui i MotoGP di ottobre anche con le scommesse live di 888sport!

Nelle successive quattro stagioni, tra il 2010 e il 2013, si registra un dominio praticamente incontrastato dei piloti spagnoli, che a Misano trionfano in tutte le categorie, con l’eccezione della gara di Moto3 del 2012 vinta dal tedesco Sandro Cortese. Ci pensa ancora una volta Valentino a far tornare al successo l’Italia nel 2014, davanti ai due iberici Lorenzo e Pedrosa. 

L’anno di grazia - Il vero capolavoro azzurro nel Gran Premio di San Marino, però, si compie nel 2018: Andrea Dovizioso vince in MotoGP, mentre Franco Bagnaia e Lorenzo Dalla Porta s’impongono rispettivamente in Moto2 e Moto3, regalando all’Italia una storica e indimenticabile tripletta all’ombra del Titano. La vittoria di Dovi in Spagna vale 8 per le scommesse sportive!

*La foto di apertura dell'articolo è di Antonio Calanni (AP Photo).

Sull'autore
Di
Emanuele Giulianelli

Scrittore e giornalista freelance, collabora regolarmente con il Corriere della Sera, con La Gazzetta dello Sport, con Extra Time, Rivista Undici, Guerin Sportivo e con varie testate internazionali come Four Four Two, Panenka e Tribal Football. Scrive per B-Magazine, la rivista ufficiale della Lega Serie B.

Articoli Correlati
Formula 1, per la prima volta si corre al Mugello: record e curiosità 

Ferrari GP 1000

Ferrari-Sainz Jr.: matrimonio in “salsa” iberica

Sponsor e motori...

Daniel Bereznay: “Ho iniziato a 7 anni, battendo mio padre al pc. Ora sono un pilota dell’Alfa Romeo”

FormulaDani di Alfa Romeo

Lorenzo Daretti: “Alla Yamaha sto vivendo un sogno! Qui la differenza la fa il pilota”

Il campione del mondo eSport!

Clausole fantasiose e risarcimenti milionari!

Le assicurazioni nello sport!