888sport banner

Torna l’evento sportivo dell’anno e la cinquantatreesima edizione del Superbowl ha un sapore vintage per i New England Patriots di Tom Brady. La franchigia di Boston infatti troverà di fronte nuovamente i Rams, trasferitisi da qualche anno a Los Angeles, a diciassette anni dal primo successo del duo Brady-Belichick in NFL in quel di Atlanta al Mercedes-Benz Stadium. Da quel momento i Patriots, favoriti per i bookmakers di 888sport, hanno dominato la lega come nessun’altra franchigia nella storia del Football Americano, partecipando a nove degli ultimi diciotto Superbowl.

Le squadre con più partecipazioni al Superbowl dal 2002 ad oggi alle spalle dei Pats sono i Pittsburgh Steelers e i Seattle Seahawks con tre presenze all’evento sportivo dell’anno. I Patriots se la vedranno con i Los Angeles Rams campioni della NFC che tornano al Superbowl diciassette anni dopo quella sconfitta contro un giovanissimo Tom Brady. Gli allora Saint Louis Rams guidati da Kurt Warner nell’ultimo periodo rimontarono quattordici punti di ritardo da New England prima del Field Goal decisivo allo scadere di Adam Vinatieri che regalò il successo ai Patriots.

Nella foto, il calcio che ha deciso il Superbowl XXXVI!

 

 

Quest’anno il gioco dei Rams e nelle giovani e sapienti mani del coach Sean McVay e nel braccio di Jared Goff, prima scelta assoluta al Draft del 2016. Alle spalle del QuarterBack di LA partirà il duo di running-back Todd Gurley e CJ Anderson, assoluti protagonisti nei playoff soprattutto nel Divisional Round giocato in casa contro i Dallas Cowboys.

La vera chiave delle due vittorie nella post-season dei Rams però è stata la difesa, specialmente la capacità di fermare le corse degli avversari. Fondamentali per questo i due fuoriclasse Aaron Donald e Ndumakong Suh, uomini di linea difensivi che hanno fatto un ulteriore salto di qualità nelle due sfide contro Cowboys e Saints. Dopo l’infortunio di Cooper Kupp, prima opzione nel ruolo di wide-reciever, l’attacco dei Rams ha subito un calo a livello di numeri ma il salto di qualità fatto dalla difesa e soprattutto dalla front-seven di Los Angeles ha permesso ai californiani di arrivare al quarto Superbowl della storia dei Rams, il secondo con la franchigia a Los Angeles dopo quello perso nel 1980 contro i Pittsburgh Steelers.

Decisamente più abituati a questo palcoscenico i New England Patriots al loro quarto Superbowl negli ultimi cinque anni e a caccia di riscatto dopo la sconfitta dell’anno scorso a sorpresa contro i Philadelphia Eagles.

Dopo la netta vittoria nel Divisional Round contro i Los Angeles Chargers, i Patriots hanno dovuto sudare la qualificazione al Superbowl vincendo all’Arrowhead Stadium dopo i tempi supplementari contro i Kansas City Chiefs del prossimo MVP della lega Patrick Mahomes. Alle spalle di Tom Brady c’è il vero segreto di questi Patriots, ovvero il lavoro del duo di running-back Sony Michel e James White, capaci di accompagnare il QB dei Pats con un gioco di corsa di primissimo livello. Il ritorno in campo di Rob Gronkowski e il grandissimo rendimento di Julian Edelman, rispettivamente tight-end e wide-reciever di riferimento di New England, hanno dato a Brady quelle armi offensive con cui poter vincere per la quarta volta nelle ultime cinque stagioni la AFC.

 

Le Super Quote del Superbowl!

Incredibili le Super Quote pubblicate da 888sport: con un massimo di puntata di 5 euro, la vittoria dei Rams vale 11 volte la posta, quella di New England 9!

Sfida generazionale tra i due Head Coach protagonisti al Superbowl, da una parte l’esperienza di Belichick contro la freschezza di McVay. Il 66enne coach dei Patriots va a caccia del suo sesto titolo in NFL, tutti ottenuti sulla panchina di New England. Di fronte Belichick si troverà Sean McVay, enfant prodige del Football negli ultimi anni che ha affascinato tutta l’America con il suo attacco scintillante. Soli 33 anni per il coach dei Los Angeles Rams che è al suo primo Superbowl e dovrà fare in modo di reggere la pressione del grande appuntamento.

La chiave della partita è sulla linea di scrimmage, lì dove Rams e Patriots sono riusciti a dominare nelle loro sfide di Playoff. Soprattutto New England in quel di Kansas City è stata straordinaria nella protezione di Tom Brady, ma ad Atlanta la linea d’attacco dei Pats dovrà vedersela con l’aggressività di Donald e Suh. Saranno proprio loro due uomini fondamentali per McVay e i Rams, così come sarà decisiva la condizione fisica di Todd Gurley. Il primo running-back di Los Angeles sta lottando da un paio di mesi con dei problemi fisici e nell’ultima sfida contro i Saints è stato spesso tenuto in panchina lasciando spazio a CJ Anderson. Senza Gurley Los Angeles perde la sua principale arma per controllare il tempo di possesso e cercare di tenere il più possibile lontano dal campo Tom Brady e l’attacco di New England.

Poi, ci sarà ovviamente da fare i conti con il numero dodici dei Patriots e la sua voglia matta di arrivare a quota sei Superbowl e spingere ulteriormente la sua candidatura a miglior giocatore di tutti i tempi, o per meglio dire GOAT.

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.

Articoli Correlati
Rugby World Cup: Inghilterra favorita, ma occhio al Sudafrica!

RWC: Inghilterra favorita!

Buccaneers-Panthers, London calling

Buccaneers-Panthers a Londra

Giro di Lombardia: Roglic è il favorito numero uno, ma attenzione a Nibali

Giro di Lombardia: Roglic favorito

La NFL vola a Londra: Chicago Bears favoriti contro Oakland Raiders

La NFL vola a Londra

Yorkshire 2019: Van der Poel contro Sagan e Alaphilippe

Yorkshire 2019