Per il sesto anno consecutivo la Nazionale italiana di basket ha scelto Folgaria per il suo raduno estivo. A due anni dal precedente Europeo che si disputò in Croazia, Francia, Germania e Lettonia, dove gli azzurri furono eliminati ai quarti di finale dalla Lituania (sconfitta poi in finale dalla Spagna di Pau Gasol, con Sergio Scariolo in panchina), la più grande novità per l’Italia è sicuramente rappresentata dalla presenza in panchina di Ettore Messina, che ha sostituito Pianigiani proprio al termine dell’Europeo del 2015; il commissario tecnico, però, ha già annunciato che al termine della competizione continentale lascerà la panchina azzurra, per l’impossibilità di conciliare il suo ruolo in nazionale con quello di vice allenatore dei San Antonio Spurs, in NBA.

«Il nuovo sistema di competizione FIBA e le attività della franchigia NBA non gli consentono infatti di poter mantenere il doppio incarico già a partire da novembre 2017, mese in cui la Nazionale affronterà le prime gare di qualificazione al Mondiale 2019», si legge in un comunicato della Federazione Italiana Pallacanestro che è già alla ricerca di un sostituto che guidi gli azzurri nel cammino verso l’appuntamento in Cina. Gli azzurri sono stati sorteggiati nel gruppo D europeo di qualificazioni mondiali, con Croazia, Romania ed una delle otto provenienti dalle pre-qualificazioni.

Il format dell’Europeo 2017

Già a febbraio abbiamo presentato a grandi linee la struttura della competizione che prenderà il via il 31 agosto con la prima partita che si disputerà alle 12:45 a Helsinki tra lo Slovenia e Polonia. Lo stesso giorno l’Italia farà il suo esordio alle 20:30 (ora locale) quando alla Menora Mivtachim Arena di Tel Aviv affronterà Israele.

L’edizione del 2017 sarà la numero 40 della massima competizione continentale per squadre nazionali: dalla prossima cambierà la cadenza, passando dagli attuali 2 anni a 4, per uniformarsi con il campionato mondiale organizzato dalla FIBA.

I quattro gironi eliminatori si disputeranno in quattro Paesi diversi: la scelta è stata forzata dalla precaria situazione politica che non avrebbe consentito all’Ucraina (precedentemente designata) di ospitare la manifestazione. Toccherà quindi a Finlandia, Israele, Romania e Turchia fare da padroni di casa; ognuna di esse, poi, ha scelto un’altra nazione con cui fare una partnership per essere ospitate nello stesso girone. Al termine dei gironi le prime 4 classificate di ciascun gruppo accederanno alla fase finale ad eliminazione diretta, partendo dagli ottavi di finale, che si terranno dal 9 settembre al Sinan Erdem Dome di Istanbul.

La nazionale italiana è stata inserita nel gruppo B con Ucraina, Lituania, Georgia, Germania e Israele che farà da padrone di casa. Le partite degli azzurri si disputeranno al Menora Mivtachim Arena di Tel Aviv, storica casa del Maccabi e della nazionale israeliana, un impianto capace di ospitare 10.000 spettatori.

I convocati di Ettore Messina

A fine giugno la Federazione ha annunciato i nomi dei 19 convocati e delle 5 riserve per il ritiro di Folgaria; la settimana di allenamenti in Trentino si concluderà per la squadra di Messina con la Trentino Basket Cup, un torneo amichevole con Ucraina, Bielorussia e Paesi Bassi, che servirà al commissario tecnico per valutare la condizione fisica di alcuni giocatori, per poi diramare la lista definitiva dei 12 azzurri che partiranno per l’Europeo.

Non saranno sicuramente della spedizione Andrea Bargnani e Alessandro Gentile. «Dopo un anno complesso dal punto di vista fisico, il piano di recupero previsto per i prossimi mesi rende purtroppo, e con dispiacere, impraticabile la mia partecipazione ai prossimi impegni della Nazionale» ha pubblicato il Mago tramite l’agenzia che cura i suoi interessi sportivi. Gentile invece ha usato il suo profilo Instagram per ufficializzare la scelta di Ettore Messina di escluderlo dalla rosa dell’Europeo: «Ho giocato per la nazionale ogni singola estate da quando avevo 15 anni - ha scritto Gentile - e per me è sempre stato motivo di orgoglio e un grande onore ... mi dispiace non poterci essere quest’anno…E’ una decisione che accetto come stimolo e motivazione per il futuro dopo una stagione personalmente molto complicata ... farò il tifo davanti alla TV per i miei compagni…Buona fortuna e sempre FORZA ITALIA... ».

Di seguito l’elenco completo dei convocati da Ettore Messina:

Awudu Abass (1993, 200, A); Pietro Aradori (1988, 194, G) ;Filippo Baldi Rossi (1991, 207, A); Marco Stefano Belinelli (1986, 196, G); Paul Stephane Biligha (1990, 200, C); Riccardo Cervi (1991, 214, C); Andrea Cinciarini (1986, 193, P); Marco Cusin (1985, 211, C); Luigi Datome (1987, 203, A); Amedeo Della Valle (1993, 194, G); Ariel Filloy (1987, 190, P); Diego Flaccadori (1996, 192, G); Danilo Gallinari (1988, 208, A); Daniel Lorenzo Hackett (1987, 197, P/G); Nicolò Melli (1991, 205, A); Davide Pascolo (1990, 203, A); Stefano Tonut (1993, 194, G); Luca Vitali (1986, 201, P); Andrea Zerini (1988, 205, A).

Giocatori a disposizione:

Christian Burns (1985, 203, A/C); Leonardo Candi (1997, 190, P); Simone Fontecchio (1995, 203, A); Antonio Iannuzzi (1991, 208, A/C); Davide Moretti (1998, 188, P/G).

I dodici possibili scelti da Messina

Ma chi tra questi sarà effettivamente sull’aereo che atterrerà al Ben Gurion Airport di Tel Aviv a fine agosto? Sul numero non c’è dubbio: i prescelti saranno dodici, come da regolamento della competizione. Per quanto riguarda i nomi, partiamo dalle certezze: Hackett, Aradori, Belinelli, Cervi, Cinciarini, Datome, Gallinari e Melli sono sicuri di far parte della spedizione. Ci sono, quindi, quattro posti disponibili, quattro nomi da scegliere con relativi dilemmi multipli da parte di Ettore Messina. Biligha, Baldi Rossi, Filloy e Zerini sembrano fuori dai giochi (ma occhio sempre alle sorprese dell’ultimo minuto!); in ballottaggio, quindi, sembrano rimanere Abbas, Cusin, Della Valle, Flaccadori, Pascolo e Tonut.

Il quintetto base è già formato per quattro quinti. Vista l’assenza del lungo Andrea Bargnani, sarà una squadra leggera;:il numero cinque dovrebbe essere Nicolò Melli, che in Nazionale può riproporre l’intesa collaudata con Gigi Datome, suo compagno al Fenerbahce. Insieme a loro Belinelli e Gallinari, con un posto che rimane in bilico.

Le parole degli azzurri

Il commissario tecnico della Nazionale azzurra ha parlato in questi giorni a Sky durante il media-day, rilasciando un’intervista a cuore aperto. Ecco la sintesi del Messina-pensiero: «Sinceramente non vedo l’ora di iniziare a lavorare e di avere 40 giorni di allenamenti sul campo davanti. Sono più che contento dei giorni che abbiamo a disposizione per conoscere i ragazzi nuovi e capire come fare la squadra, in che cosa possiamo migliorare per fare un Europeo di livello». Poi, ha continuato: «Me la voglio godere, l'obiettivo è finire con la consapevolezza di aver disputato buoni Europei, suscitando emozioni. Rispetto al Preolimpico di un anno fa, abbiamo ben sei settimane per lavorare e giocatori reduci da un periodo di riposo è un vantaggio da sfruttare, c'è il tempo per fare esperimenti in campo. Partiamo da un nucleo costante arricchito dai giocatori emersi dal campionato: Biligha, Baldi Rossi, Bums, Flaccadori, spero di rivedere in loro la stessa determinazione. Scendere dai 19 giocatori di oggi ai 12 degli Europei sarà la parte più dura».

Marco Belinelli, invece, ha parlato a Tuttosport: «Nessuno di noi ha ancora vinto in Nazionale e vogliamo riuscirci. Quest’anno abbiamo più ragazzi che hanno dimostrato di saperlo fare: Datome in Euroleague, Tonut in campionato. Ettore Messina è coach formidabile e una grande persona. Una garanzia. Vive la sua ultima volta come una spinta in più».

Infine Danilo Gallinari, appena passato ai Los Angeles Clippers, ha parlato al media-day organizzato da Sky: «Andiamo passo per passo, al momento l’obiettivo principale è passare i gironi a Tel Aviv poi da lì vedremo. Le assenze di Bargnani e Gentile pesano, però ci sono tanti ragazzi giovani che sono pronti a colmare il vuoto lasciato da loro. La nazionale migliora di anno in anno. Questo è un appuntamento fondamentale, però ce ne saranno altri».

Il calendario delle amichevoli

L’Italia disputerà una serie di amichevoli (tra cui la già citata Trentino Basket Cup) prima di partire per Israele. Ecco il calendario degli appuntamenti che attendono la Nazionale in preparazione alla competizione europea:

Trentino Basket Cup – VI edizione

29 luglio 2017
18.15 Ucraina-Paesi Bassi
20.45 ITALIA-Bielorussia

30 luglio 2017
18.15 Finale 3°-4° posto
20.45 Finale 1°-2° posto

6 agosto 2017
20:45 Italia-Nigeria (Amichevole a Cagliari)

Torneo di Cagliari
11 agosto 2017
20:45 Italia-Finlandia

12 agosto 2017
20:45 Italia-Nigeria

13 agosto 2017
20:45 Italia-Turchia

Torneo di Tolosa
18 agosto 2017
Montenegro-Italia

19 agosto 2017
Belgio – Italia

20 agosto 2017
Francia – Italia

Torneo dell’Acropoli (Atene)
23 agosto 2017
Serbia – Italia

24 agosto 2017
Grecia – Italia

25 agosto 2017
Georgia – Italia

Il calendario dell’Italia all’Europeo 2017

Dal 31 agosto invece, come già detto, si farà sul serio. Di seguito pubblichiamo il calendario delle partite che attenderanno gli azzurri nel gruppo B eliminatorio a Tel Aviv.

31 agosto
Israele-Italia 21.30 (20.30 in Italia)

2 settembre
Italia-Ucraina 18.30 (17.30 in Italia)

3 settembre
Italia-Lituania 18.30 (17.30 in Italia)

5 settembre
Italia-Germania 18.30 (17.30 in Italia)

6 settembre
Italia-Georgia 17.30 (16.30 in Italia)

 
Sull'autore
Di
888sport

The 888sport blog, based at 888 Towers in the heart of London, employs an army of betting and tipping experts for your daily punting pleasure, as well as an irreverent, and occasionally opinionated, look at the absolute madness that is the world of sport.

Articoli Correlati
Nico Mannion | Niccolò Mannion | Mannion

Il figlio prodigo

achille polonara | polonara | polonara basket

Il faro del basket

Italia basket - Nazionale italiana basket - Nazionale basket

A Tokyo con merito

Telerium | Telerium Sport | Telerium TV

Streaming libero

NBA Finals, la sorpresa e la certezza: supersfida tra Heat e Lakers

LeBron contro Miami