Mettere in vetrina grandi talenti e far tremare l’Ajax. È mancata solamente la ciliegina sulla torta all’AZ Alkmaar in questa stagione. L’interruzione voluta dal governo olandese ha tolto alla squadra di Arne Slot la possibilità di lottare sino all'ultima giornata per il titolo con i Lancieri. Nessuna assegnazione del trofeo in Olanda, ma l’AZ chiude la stagione a pari punti con l’Ajax strappando il pass per i preliminari di Champions League.

La squadra di Alkmaar è andata vicinissima al terzo titolo, che manca da undici anni. Lo straordinario successo del 2009 con Louis van Gaal in panchina e dai 23 gol di El Hamdaoui. Dopo cinque anni sotto la guida di John van den Brom, in estate la società olandese ha deciso di puntare sul 41enne Arne Slot, da due anni vice allenatore dell’AZ. Il nuovo progetto è partito con la pesante cessione del talento Guus Til, trequartista cresciuto nel vivaio dell’AZ ceduto allo Spartak Mosca per 15 milioni di euro.

Questo trasferimento in uscita non ha però inciso sul rendimento della squadra, partita subito forte, investendo sui giovani talenti provenienti dal florido settore giovanile. Grande solidità difensiva, dovuta soprattutto alla straordinaria stagione del capitano Teun Koopmeiners.

A soli 22 anni il mediano, prodotto del settore giovanile dell’AZ, ha già totalizzato 110 presenze in prima squadra e quest’anno ha segnato ben undici reti, nove delle quali su rigore giocando anche come difensore centrale. Il suo sarà sicuramente un nome caldo sul mercato, con diversi club della Premier che hanno già chiesto informazioni, mentre in Italia è stato accostato al Milan. 

Il giovane tecnico Arne Slot!

I talenti di Raiola

Partendo dalla difesa, il primo giovane che ha fatto una grande stagione della scuderia Raiola è Owen Wijndal. Il procuratore di origini italiane, da sempre attivissimo nella sua Olanda, ha diversi giovani della sua scuderia all’AZ, tanti nomi che accenderanno il mercato di calcio nella prossima estate. Wijndal a soli 20 anni ha chiuso la sua seconda stagione da titolare in Eredivisie in maniera esaltante. Nell’ultimo match contro l’ADO Den Haag ha trovato il suo primo gol da professionista, al quale ha aggiunto anche sette assist in questa stagione. Terzino di spinta sulla corsia di sinistra, è stato accostato a Torino e Napoli.

Il fiore all’occhiello della stagione dell’AZ è stato senza dubbio il baby gioiello Myron Boadu, centravanti titolare nel tridente di Arne Slot. Tormentato dagli infortuni, il classe 2001 ha esordito in Eredivisie a 17 anni nell’ultima partita della stagione 2017/18. L’estate successiva viene promosso a titolare e parte alla grandissima con tre gol e due assist nelle prime cinque giornate. La sua crescita viene bloccata da un brutto infortunio alla caviglia, che lo tiene ai box per sei mesi.

Libero da infortuni, quest’anno Boadu è riuscito a imporsi segnando 14 gol e servendo otto assist in 24 partite. Milan e Napoli sono molto interessate al talento olandese, che ha una valutazione di circa 30 milioni di euro.

L’altro gioiello della scuderia Raiola è l’esterno classe 1998 Calvin Stengs, autore di cinque gol e otto assist in questa stagione in Eredivisie. Già entrato nel giro della Nazionale, dove ha esordito nel novembre del 2019, Stengs garantisce velocità e qualità sulla corsia di destra e anche lui piace a diversi club. Monitorato a fine 2019 dal Barcellona, Stengs è stato proposto da Raiola alla Juventus e al Napoli con l’AZ che chiede almeno venticinque milioni di euro.

L’idea del procuratore olandese è quella di sfruttare questa straordinaria stagione vissuta dall’AZ per battere cassa e portare i suoi talenti in club con maggiore visibilità. Da Boadu a Stengs, da Wijndal a Koopmeiners, la società olandese potrebbe decidere di rinunciare a una generazione di talenti che faranno le fortune anche della nazionale Orange.

Il rimpianto ad Alkmaar rimane, i tifosi dell’AZ e gli addetti ai lavori di quote e scommesse dell'Eredivisie erano convinti di poter strappare il titolo all’Ajax. Difficile per l’AZ, adesso, competere economicamente con l’Ajax o con le potenze europee che hanno già messo nel mirino i baby campioni emersi questa stagione. 

*Le immagini dell'articolo, entrambe distribuite da AP Photo, sono di Peter Dejong e Dave Thompson.
 

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.

 

Articoli Correlati

CRIPTOCALCIO

LA GERMANIA

PRESTITO CON OBBLIGO

87 MILIONI PER MAGUIRE

POGBA SOPRA QUOTA 100