Senza i ricavi della Serie A, la B deve trovare fonti di denaro che garantiscano flussi di cassa continui in un momento complicatissimo per il calcio e per il mondo in generale. Ecco perchè gli sponsor tecnici e quelli di maglia sono fondamentali per le società. A chi si sono legate le squadre che fanno parte della Serie B 2022/23?

Le maglie di Ascoli, Bari e Benevento

Il Cagliari opta per le aziende sarde

Castore entra in Italia con il Genoa 

Modena seconda squadra NB, futuro Puma per il Palermo

Il sodalizio tra Parma ed Erreà

Pisa con Adidas, Venezia veste Kappa

Il bonus di benvenuto di 888sport!

Le maglie di Ascoli, Bari e Benevento

L’Ascoli è una delle squadre con la partnership tecnica più longeva, visto che veste Nike ormai dal 2016. Il main sponsor dei bianconeri dal 2019 è invece Fainplast Compounds, che si occupa di produzione di materie plastiche.

Anche il Bari di De Laurentiis è fedele al suo sponsor tecnico: l’accordo con la Kappa è iniziato nel 2018. Come avviene sulle maglie del Napoli, doppio main sponsor per i pugliesi: Molino Casillo e Acqua Amata.

Cambio di fornitore abbastanza recente per il Benevento, che dal 2021 veste Nike. Per quanto riguarda i loghi sul petto, dal 2021 ci sono la I.V.P.C., la società di energia eolica della famiglia Vigorito, e Rillo Costruzioni.

Il Cagliari opta per le aziende sarde

Il Brescia indossa maglie della Kappa dal 2019 e ha un curioso caso di omonimia nello sponsor: sul petto la squadra ha il Salumificio Rigamonti, pubblicizzato dalla squadra che gioca …al Mario Rigamonti!

A proposito dello stadio di via Giovanni Novagani, mai effettuare scommesse con leggerezza sulle vittorie ospiti in quel catino infuocato...

Scelte decisamente identitarie per il Cagliari. Dal 2022 i rossoblù hanno come sponsor tecnico EYE Sport, marchio sardo, mentre come main sponsor c’è la stessa Regione Sardegna, che si mette in vetrina attraverso il Casteddu.

Castore entra in Italia con il Genoa

Novità in casa Cittadella per quanto riguarda le maglie: il club veneto ha appena firmato un accordo con Erreà. Presente invece sul petto dal 2019 l’accoppiata Sirmax (azienda chimica locale)/Gabrielli, il gruppo del proprietario del club.

Anche il Como 2022 è da poco passato a Erreà, ma quello che interessa di più è il main sponsor: Mola è un servizio di streaming video indonesiano, legato alla proprietà della squadra, che ha anche acquisito i diritti TV della trasmissione delle partite della squadra.

Tra le squadre che hanno cambiato partner tecnico c’è anche il Cosenza, che da quest’anno veste Nike. Sul petto per i Lupi un marchio che più identitario non si può: Salumi di Calabria D.O.P.!

Il Frosinone per le maglie è legato a Zeus Sport ormai dal 2018 e anche per lo sponsor è fedele da parecchio, anche se non sembra: MeglioBanca non è altri che il nuovo nome della “classica” Banca Popolare del Frusinate, da sempre partner del club ciociaro.

Con la nuova proprietà, il Genoa si veste di nuovo, accogliendo Castore nel mercato italiano. E il club più antico della penisola, favorito per le scommesse calcio per il ritorno immediato in Serie A, è sponsorizzato dall’emittente radiofonica più seguita d’Italia: sul petto il Grifone ha Radio 105.

Modena seconda squadra NB, futuro Puma per il Palermo

Cambio della guardia anche al Modena, che dal 2022 ha un prestigioso accordo di partnership tecnica con New Balance. Il main sponsor è invece la Kerakoll, azienda che produce malte e collanti per l’edilizia.

In attesa di capire se l’acquisizione da parte del City Group porterà all’avvento della Puma, il Palermo dal 2019 veste Kappa. Per i rosanero doppio main sponsor: Decò (supermercati) e Bisaten (prodotto antimuffa di un’azienda con sede a Palermo).

Il sodalizio tra Parma ed Erreà

Il club più fedele al suo sponsor tecnico è però certamente il Parma: i Crociati indossano maglie Erreà ormai dal lontanissimo 2006. E dal 2022 sponsorizzare Buffon e compagni ci pensa Prometeon, produttore di pneumatici.

Il gioiellino del Parma Dennis Man con la maglia Erreà

Altro club molto attaccato al suo fornitore è il Perugia, le cui divise sono prodotte da Frankie Garage Sport dal 2012. Per gli umbri il main sponsor è Vim, azienda farmaceutica.

Pisa con Adidas, Venezia veste Kappa

Il Pisa di Knaster punta in alto e per la maglia ha un partner d’eccezione: i nerazzurri sono griffati Adidas dal 2017. Come sponsor principale invece i toscani hanno Cetilar, prodotti per il benessere di muscoli e articolazioni.

Nuove maglie per la Reggina, che dal 2022 indossa divise firmate Givova. Per quanto riguarda il main sponsor, si tratta di Canale Group, impresa edile con sede a Reggio Calabria.

La SPAL come sponsor tecnico ha un sodalizio Macron che dura dal 2017. Caso particolare quello del main sponsor, Adamant BioNRG, che non compare al centro della divisa bensì sotto al logo della Macron).

La sorpresa Südtirol è legata a Mizuno dal 2020 e anche il club rivelazione degli ultimi anni opta per il doppio main sponsor: lo stesso…Südtirol come marchio turistico e Duka, azienda che si occupa di box doccia.

Sponsor casalingo che più non si può per la Ternana: le Fere vestono dal 2018 Macron e dal 2017, anno del cambio di proprietà, sfoggiano il marchio dell’Unicusano, che ha acquistato in club proprio in quell’anno.

Il Venezia in maglia nera a San Siro!

Chiude il Venezia, che dal 2021 ha le divise della Kappa, ma non ha sponsor sulla parte centrale della maglia, bensì la scritta “Città di Venezia” che tanti problemi aveva creato nella scorsa stagione.

*Le immagini dell'articolo sono distribuite da AP Photo.

Sull'autore
Di
Francesco Cavallini

Francesco vive di sport, di storia e di storie di sport. Dai Giochi Olimpici antichi a quelli moderni, dalle corse dei carri a Bisanzio all'Olanda di Cruijff, se c'è competizione o si tiene un punteggio, lui si appassiona sempre e spesso e volentieri ne scrive.

Articoli Correlati

TAIBI E SUPERPIPPO A REGGIO

Gli stipendi del Palermo

L'APPRENDISTATO NEL CALCIO

Gli acquisti delle Fere

Falcinelli torna in B