Il calcio non si fa solamente con i soldi e non è detto che i più ricchi debbano per forza vincere sempre, come dimostrano i fallimenti, veramente inaccettabili, in Europa di Paris Saint-Germain e Manchester City, partite favorite per i pronostici Champions League. Ma comunque, essere un grande club di certo aiuta.

Anche perché quando si parla delle big del Vecchio Continente si toccano vette, dal punto di vista economico, che sono davvero difficili da raggiungere.

Squadre come il Barcellona, il Bayern Monaco o le grandi della Premier League sono dei veri e propri giganti, delle holding con un valore pazzesco, che muovono quantità di denaro che altri club, che magari in classifica non arrivano neanche troppo lontani, possono solamente sognare.

La domanda dunque è lecita: qual è il club che vale di più al mondo?

Come si valuta un club di calcio

Il ranking di Forbes

Il valore delle rose

La classifica delle italiane
 

Come si valuta un club di calcio

La risposta non è univoca, se non altro perché bisognerebbe mettersi d’accordo riguardo i parametri per calcolare il valore. Se si intende quello dell’intera società, considerata come un’azienda vera e propria, vengono in aiuto le grandi testate che si occupano di economia.

E visto che ogni anno Forbes fa il suo ranking dei “most valuable football club”, si può stabilire che a maggio 2022 a primeggiare nella graduatoria è il Real Madrid.

I Blancos, secondo i calcoli della testata statunitense, si aggiudicano il titolo di club che vale di più al mondo, in una sfida all’ultimo…centesimo, altroché Barcellona Real Madrid 11 a 0, contro i rivali di sempre catalani!

Il ranking di Forbes

Il ranking di Forbes infatti racconta di un Real che vale 5,1 miliardi di dollari e che si va a piazzare di pochissimo davanti ai blaugrana, fermi a 5 miliardi. Una classifica che segna un cambiamento rispetto alla scorsa stagione, con il Barcellona che primeggiava, ma anche un ritorno alla tradizione, considerando che nei precedenti 16 anni in vetta c’erano stati sempre i 14 volte campioni d’Europa o il Manchester United.

Marcelo alza la coppa a Parigi!

Già. Dove sono i Red Devils? Con CR7 tornano dopo un anno di assenza nella top 3, visto che con i loro 4,6 miliardi di dollari di valore si sono piazzati al terzo posto, dopo che nel 2021 erano quarti dietro al Bayern Monaco.

I tedeschi perdono addirittura due posizioni, perché la quarta piazza è appannaggio del Liverpool, che si attesta davanti ai bavaresi con un valore 4,45 miliardi di dollari, poco più dei 4,275 miliardi che vale il club di Säbener Straße.

Al sesto posto si piazza il Manchester City, che vale 4,25 miliardi, poco meno del Bayern, mentre fa un bel balzo in avanti il Paris Saint-Germain. I transalpini, anche grazie all’arrivo di Messi, fanno registrare un aumento del proprio valore a 3,2 miliardi, il 28% in più rispetto alla rilevazione del 2021, e si aggiudicano la settima posizione nella…griglia di partenza dei club che valgono di più.

Arretra invece leggermente il Chelsea, che perde il 3% del suo valore e si piazza ottavo con 3,1 miliardi di dollari. Il club londinese è però l’unico della top 10 ad aver cambiato proprietà negli ultimi tempi e ha comunque pagato i problemi che hanno colpito il suo vecchio proprietario, Roman Abramovich, nell’ambito della situazione geopolitica nell’Europa dell’Est.

Al nono posto, la prima delle italiane, ovvero la Juventus, che migliora parecchio rispetto al 2021. Non solo perché nella rilevazione precedente era undicesima, ma perché è salita a 2,45 miliardi di dollari di valore, il 26% in più di quanto fatto registrare un anno prima.

Chiude la top 10 il Tottenham, che rimane pressoché stabile con i suoi 2,35 miliardi di dollari di valore, ma si vede superare dalla Signora.

Il crollo più importante è quello dell’Arsenal, che perde il 28% del suo valore e da ottava scivola all’undicesimo posto in classifica, in una zona che comincia a far intravedere le altre italiane. Ottima la performance del Milan, che come in campo fa ottime cose e aumenta il suo valore del 114%, raggiungendo la quattordicesima posizione con un valore di 1,2 miliardi di dollari.

E non basta ai cugini dell’Inter migliorare del 35%, perché i nerazzurri si fermano a un miliardo di valore, al quindicesimo posto. Rispetto alla graduatoria del 2021, esce la Roma, che in quella precedente era diciassettesima. Il dominio dei club della Premier League è comunque confermato dalla presenza negli altri posti della top 20 di Everton, Leicester City, West Ham e persino di due club che nella classifica precedente non ci erano entrati, ovvero il Leeds United e l’Aston Villa.

L'esultanza di CR7 con i compagni dello United!

Il valore delle rose

Se invece che ai conti si guarda al campo, invece, il modo più sicuro per stabilire quale sia il club che vale di più e vedere il valore complessivo della sua rosa. Del resto, anche in un momento complicato per il mondo intero, se i valori dei calciatori sono scesi rispetto alle cifre assurde di qualche anno fa, il calo è generalizzato e quindi in proporzione i conti tornano lo stesso.

Andando a spulciare le rose con il maggior valore, con l’aiuto di Transfermarkt, la classifica è rivoluzionata.
 
La top 20 si apre infatti con il Manchester City, sempre favorito per le quote Champions la cui rosa sfiora il miliardo di euro (959 milioni). A seguire c’è il Liverpool, che agguanta la seconda posizione con un valore di mercato dei suoi calciatori di 927 milioni di euro. Al terzo posto c’è il Chelsea, con una rosa da 870 milioni.

Sorprende la posizione l’altro grandissimo club di proprietà di un fondo di investimento arabo, ovvero il Paris Saint-Germain. I parigini, nonostante gli arrivi di Messi, Sergio Ramos, Donnarumma e Hakimi, non vanno oltre il quarto posto, con “appena” 817 milioni di valore della rosa.

Facile notare come le società meglio piazzate nel ranking di Forbes non si vedano in quello dei valori dei calciatori. Anzi, quella con maggior riscontro nella graduatoria di Tranfermarkt è il Manchester United quinto con una rosa da 774 milioni di euro, seguito anche qui a breve distanza dal Bayern Monaco, che si ferma a 769 milioni.

Dove sono le due regine di Forbes? Al settimo e all’ottavo posto. La rosa del Real Madrid vale 750 milioni di euro, mentre quella del Barcellona ha un valore complessivo di 626 milioni. Chiudono la top 10 l’Atletico Madrid, che è l’unica novità mettendo a confronto le due graduatorie, con 608 milioni di valore della rosa, e il Tottenham, coerente con il suo decimo posto e un parco giocatori da 595 milioni.

La classifica delle italiane

Nella classifica per valore della rosa va ancora peggio alle italiane. Il Milan, grazie al campionato vinto a sorpresa per le scommesse calcio oggi, soffia il primato tricolore alla Juventus, seppure di poco. La squadra a disposizione di Pioli vale 522 milioni, quella di Allegri si ferma a 520.

Segue a breve distanza anche l’Inter, con un parco giocatori valutato 514 milioni, mentre entra in top 20, a differenza di quella di Forbes, il Napoli, che ha giocatori che valgono 465 milioni di euro.

Molto più indietro la Roma (358 milioni), l’Atalanta (345) e la Lazio (247), con la sorpresa Sassuolo che entra nella top 50 grazie a un valore complessivo della rosa di 225 milioni.

Raspadori


 
Insomma, per capire quale sia il club che vale di più al mondo ci sono parecchi parametri diversi. Impossibile stabilire quale sia il migliore, ma visto che i risultati spesso non rispecchiano né la classifica di Forbes né quella di Transfermarkt, forse è il caso di cercare una mediazione. E soprattutto, di ricordarsi che i soldi non fanno la felicità, né tanto meno il palmares….

*Le immagini dell'articolo sono distribuite da AP Photo.

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.

 

Articoli Correlati

PSG ancora su Skriniar

Livello continentale

La nuova Champions

Il valore di un club

L'uomo del Qatar