Negli ultimi anni l’Arsenal non è stato un club particolarmente attento alle sue finanze. Tra calciatori pagati oltre 240 milioni lasciati andare via a parametro zero e acquisti non proprio utili alla causa, i Gunners hanno utilizzato i soldi nelle loro casse in maniera abbastanza discutibile.

Il podio dei più pagati dai Gunners

Il contratto di Gabriel Martinelli con l'Arsenal

Lo stipendio di Tomiyasu, ex Bologna

Gli ingaggi dei giovani all'Emirates

Ecco perchè ora c’è un cambiamento di rotta, con il club londinese che sembra aver puntato più su calciatori giovani e dagli ingaggi sostenibili. A dimostrarlo, paradossalmente, sono stati proprio gli addii a parametro zero di molti giocatori che percepivano stipendi al di sopra della media, pur non essendo più nel progetto tecnico della società. Ma chi sono quindi i calciatori più pagati della formazione Arsenal

Il podio dei più pagati dai Gunners

Ora che il vecchio Paperone della squadra, il gabonese Aubameyang, ha lasciato l’Emirates (e il suo contratto da 15 milioni di euro fino al 2023), il nuovo calciatore che guadagna di più dei Gunners è il ghanese Thomas Partey. Il centrocampista, arrivato dall’Atletico Madrid due stagioni fa,  porta a casa circa 12 milioni di euro a stagione e ha firmato un contratto fino al 2025.

Il gol di Thomas Partey in Premier!

Sul podio gli si affianca il capitano della squadra, il francese Alexandre Lacazette, che guadagna circa 11 milioni di euro. Il problema però è che il suo contratto è in scadenza nel giugno 2022 e dalle parti di Londra Nord si fa un gran parlare di nuovi attaccanti che dovrebbero sostituirlo, anche per liberarsi di uno stipendio abbastanza pesante.

Chiude la top tre quello che al momento è il peggior flop degli ultimi anni per l’Arsenal, l’ivoriano Nicolas Pepe. L’esterno offensivo è arrivato dal Lille a peso d’oro e ha firmato un contratto molto importante, da quasi nove milioni di euro a stagione fino al 2024. Ma finora sono stati soldi che forse i Gunners potevano risparmiarsi…

Il contratto di Gabriel Martinelli con l'Arsenal

Dietro i tre calciatori che guadagnano di più, si piazzano due nuovi arrivi di questa stagione. Il difensore inglese Ben White è stato acquistato per quasi 60 milioni di euro, che hanno convinto il Brighton a cederlo, ma ai Gunners costa anche 7 milioni di euro a stagione fino al 2026.

Dura invece fino al 2025 l’accordo con il norvegese Martin Odegaard, arrivato in prestito nella scorsa stagione e riscattato dal Real Madrid. Anche lui però guadagna quasi sette milioni di euro. Poco più sotto c’è lo scozzese Kieran Tierney, a cui il club ha dato fiducia a lungo, anzi, lunghissimo termine, perchè nel 2021 gli ha fatto firmare un rinnovo di contratto da 6,5 milioni di euro a stagione che lo terrà all’Emirates fino al 2026.

Sui 5,5 milioni di euro a stagione ci sono due calciatori che stanno entrambi vivendo un momento non troppo roseo.

Il portiere tedesco Bernd Leno è arrivato quattro stagioni fa per fare il titolare e il suo contratto, un quinquennale fino al 2023, lo testimonia. Ora però l’estremo difensore ha perso il posto e il suo ingaggio, per un dodicesimo, è decisamente fuori categoria.

Ha invece da poco rinnovato fino al 2024 lo svizzero Granit Xhaka, a lungo obiettivo della Roma di Mourinho. L’elvetico ha allungato la scadenza del suo accordo rispetto a quello precedente, lasciando i giallorossi senza la possibilità di cercare di sfilarlo all’Arsenal per una cifra non troppo elevata.

Guadagna 5 milioni di euro invece il talento più importante dei Gunners, almeno in prospettiva. L’italo-brasiliano Gabriel Martinelli è legato al club fino al 2024, con l’opzione per la società di prolungare unilateralmente fino al 2025. Considerando che molte big secondo i rumors del sito scommesse potrebbero volerlo a breve, una mossa saggia da parte dell’Arsenal.

Gabriel Martinelli calcia verso la porta!

A chiudere questa fascia, sui 4,5 milioni di euro c’è il terzino portoghese Cedric Soares, che ha firmato nell’estate 2020 un accordo fino a giugno 2024.

Lo stipendio di Tomiyasu, ex Bologna

Poi il monte ingaggi dell’Arsenal scende e arrivano i calciatori che guadagnano circa 3 milioni di euro a stagione Tra loro c’è il giapponese Takehiro Tomiyasu, arrivato a inizio stagione dal Bologna e che ha ottenuto un contratto fino al 2025.

Un intervento difensivo di Tomiyasu!

Circa tre milioni anche per l’egiziano Mohamed Elneny, che però rischia di dover negoziare un nuovo accordo con un altro club, visto che l’Arsenal non pare molto propenso a rinnovare quello attuale, in scadenza a giugno 2022. Circa 3 milioni a stagione anche per due delle stelle del presente e del futuro dei Gunners. Il difensore brasiliano Gabriel è arrivato nel 2020 e si è legato alla società londinese fino al 2025. Il belga Albert Sambi Lokonga è un acquisto ancora più recente e infatti ha un contratto ancora più lungo, fino al 2026.

Gli ingaggi dei giovani all'Emirates

E poi…arrivano quelli che sono venuti su dalle giovanili oppure sui quali l’Arsenal ha puntato quando ancora avevano valutazioni e contratti…non esagerati.

Della prima schiera fa certamente parte l’attaccante Edward Nketiah, che nel 2017 sembrava il nuovo grande talento dei Gunners e ha firmato un contratto da 2,6 milioni di euro, che però scade a giugno 2022, senza il club sembri così intenzionato a rinnovarglielo.

Tra quelli arrivati giovanissimi c’è invece il difensore inglese Rob Holding, che con l’ultimo prolungamento, firmato a gennaio 2021, ha ottenuto uno stipendio da 2,4 milioni fino al 2024. 

Non guadagna poi troppo il portiere titolare, Aaron Ramsdale, acquistato a inizio stagione e buona opzione per l'Under nelle scommesse Premier League. Per lui un contratto di poco superiore ai 2 milioni di euro fino al 2025. E anche un’altra delle stelle di Arteta ha uno stipendio molto…umano: Bukayo Saka, prodotto delle giovanili e già tra i titolari della nazionale inglese, ha prolungato il suo contratto nel 2020 fino al 2024, per 1,8 milioni a stagione.

Chiudono la lista un altro acquisto recente e una stellina cresciuta…in casa. Il portoghese Nuno Tavares è stato portato in Premier League prelevandolo dal Benfica e ha firmato un contratto fino al 2025 da 1,6 milioni di euro a stagione.

Il talento portghese Nuno Tavares!

Arriva invece dalle giovanili il classe 2000 Emile Smith Rowe, grande protagonista in Premier League e immediatamente blindato con un contratto fino al 2026. Peccato per il giovane talento che lo stipendio sia…”solo” da 1,2 milioni di euro. Ma viste le prestazioni, ci sarà modo di pensare a qualche adeguamento.

Anche perchè all’Arsenal stanno imparando che i giovani non solo costano meno ma a volte…rendono anche di più!
 

*Le immagini dell'articolo sono distribuite da AP Photo. 

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.

 

Articoli Correlati

Il Professor Wenger

Il Chelsea di Abramovich

Christian di nuovo in campo

Gli ingaggi di Eriksen

La formazione di Arteta