Con Wimbledon ormai dietro l’angolo, questa dettagliata guida alle scommesse sulla 133° edizione dell’evento tennistico per eccellenza vuole fare luce sui fatti salienti da tenere in considerazione, così come indicare i mercati più divertenti e più proficui su cui puntare.

Cosa rende diverse le scommesse su Wimbledon? - Non possiamo non iniziare dal fatto che Wimbledon sia l’unico Grande Slam dei quattro a essere disputato sull’erba. E che differenza fa, vi chiederete? Moltissima, in realtà, in quanto i favoriti saranno sempre giocatori più abili su questa superficie rispetto, per esempio, alla terra rossa del Roland Garros o al duro e inclemente cemento degli Australian o degli US Open.

Questo tipo di superficie influisce sulle prestazioni dei giocatori? - La palla si muove molto più velocemente, ma il rimbalzo tende ad essere smorzato e di conseguenza più basso, il che favorisce giocatori dal servizio forte e abili nello scendere a rete. Ripercorrendo la cavalcata di Kevin Anderson verso la finale del 2018, persa poi contro Novak Djokovic, è facile capire come i campi di Wimbledon si sposassero con il suo gioco, in quanto il sudafricano può contare sui suoi 213 centimetri d’altezza e sul servizio da 225 km/h.

 

Il bonus di benvenuto di 100 euro di 888sport!

Djokovic è riuscito a spuntarla grazie alla velocità e all’agilità dei suoi movimenti, scendendo spesso a rete in maniera egregia e mandando fuori tempo Anderson, più rigido ed impacciato in campo. Il serbo è ancora una volta il favorito alla vittoria a quota 2,5 nel mercato del vincitore finale dei siti di scommesse, ma non c’è dubbio che Roger Federer gli metterà pressione fino all’ultimo: d’altronde lo svizzero è il maestro indiscusso di questa superficie. Gli scommettitori possono star certi che almeno uno di questi giocatori arriverà in finale, se non addirittura entrambi.

Rafael Nadal è un campione indiscusso, ma l’erba è forse il suo tallone d'Achille: lo spagnolo è infatti riuscito a trionfare a Wimbledon una sola volta, mentre agli Open di Francia la situazione è ben diversa. Nadal detiene saldamente il record per il maggior numero di vittorie in tornei maschili singoli grazie alle prestazioni su terra battuta, il terreno che più si addice al suo stile di gioco.

Su quali mercati è possibile scommettere? - Quando si tratta di scegliere uno dei mercati disponibili su cui scommettere durante il torneo di Wimbledon, non avrete che l’imbarazzo della scelta sia per quanto riguarda la competizione maschile che quella femminile o di doppio. Potrete scegliere di puntare tradizionalmente, scommettendo sul vincitore dei singoli incontri, oppure provare a combinare varie selezioni scelte tra mercati diversi.

Vincitore finale - Il mercato del vincitore finale viene spesso preferito agli altri in quanto è uno dei più convenienti, soprattutto se il giocatore prescelto sarà la rivelazione inaspettata del torneo. Al momento Ashleigh Barty viene data a quota 15, ma è una dei talenti migliori del panorama e puntare sulla giocatrice australiana come vincitrice di Wimbledon potrebbe rivelarsi molto proficuo per le scommesse tennis. È tutta una questione di tempismo e un pizzico di fortuna: una scelta scaltra può trasformarsi in una vincita notevole.

Scommesse testa-a-testa - Questo tipo di scommessa rappresenta un’altra valida opzione per l’incombente edizione del torneo, dando l’opportunità di selezionare il vincitore di ogni singolo incontro, anche con le scommesse live, invece che della competizione in generale. Ovviamente, la convenienza delle scommesse è inferiore in quanto la differenza tra i campioni e il resto dei giocatori è a volte abissale.

Per esempio, in un ipotetico dello tra Nadal e Nishikori, è possibile scommettere sullo spagnolo solo ad una quota di 1,06. Le quote delle scommesse sportive saranno ancora più basse nel caso si tratti di un torneo su terra rossa, dove Nadal si trova più a suo agio. Nella maggior parte dei casi, anche a dispetto del torneo, ai tennisti migliori vengono assegnate quote davvero poco interessanti.

Scommesse multiple - Scegliere una multipla per puntare su Wimbledon è forse l’idea migliore, in quanto permetterà di inserire nella schedina le selezioni migliori, aumentandone le quote. Sul circuito professionistico, i colpi di scena sono estremamente rari, soprattutto nelle fasi iniziali e fino alle semifinali: costruire una multipla puntando sui favoriti potrebbe rivelarsi estremamente proficuo.

Questa guida alle scommesse multiple farà luce su tutto quello che c’è da sapere prima di iniziare a scommettere sull’edizione 2019 del torneo di Wimbledon.

Il maggior numero di ace nell’incontro - Dato che le quote tendono a essere poco entusiasmanti quando i campioni affrontano giocatori meno conosciuti, ha senso analizzare mercati diversi per massimizzare la convenienza delle selezioni. Scommettere su chi metterà a segno il maggior numero di ace non è solo una puntata estremamente conveniente ma anche entusiasmante: qui la forma e la fama non contano più, l’unica cosa importante è fare più ace possibili durante l’incontro.

Vincitore del primo set - Un altro modo per trovare scommesse convenienti in un incontro il cui risultato sembra già scritto è quello di scommettere sull’inizio esplosivo di uno dei due giocatori. Se è praticamente scontato che campioni come Nadal, Federer e Djokovic vinceranno l’incontro, ciò non significa per forza che vinceranno il primo set della partita.

Ciò che rende questi giocatori i migliori del mondo è la loro capacità di rialzarsi. Nel frattempo, chi scommette può puntare sugli sfavoriti sperando che approfittino di una partenza a rilento da parte del campione di turno, vincendo così almeno il primo set. Scommettere in questo modo risparmia anche l’agonia di vedere il proprio favorito partire alla grande per poi affievolirsi piano piano fino alla sconfitta finale.
Una volta terminato il primo set, la scommessa verrà definita senza che dobbiate attendere altre due ore o dobbiate assistere con le mani nei capelli alla sconfitta del proprio favorito.

Come trasformare Wimbledon in un successo - La regola d’oro per chi scommette sul torneo di Wimbledon è di non andare contro ai favoriti: esaminando la storia dei colpi di scena dei grandi slam, si intuisce subito quanto siano eventi più unici che rari.  

Bisogna dunque fidarsi dei favoriti, ma se siete alla ricerca della convenienza, andate più a fondo e cercate un mercato in cui i giocatori saranno testa a testa durante l’incontro stesso. Il profitto sarà molto più immediato e soprattutto sensibilmente maggiore, mentre dal punto di vista dell’intrattenimento vi assicurerete una mini-battaglia all’ultimo colpo che potrà premiarvi alla grande.

Scopri ulteriori guide alle scommesse utili.

Per scoprire come scommettere su altri sport, scopri la nostra selezione di guide complete:


•    I suggerimenti sulle scommesse sul tennis: la nostra guida generale su come scommettere su ogni aspetto di questo gioco.


•    I consigli per scommettere sul calcio europeo: con questa guida analizziamo i principali campionati del vecchio continente ed evidenziamo i principali contendenti di ciascun mercato.


•    La guida per principianti alle scommesse su Overwatch: data la velocità con cui si sta affermando il mercato degli eSport, abbiamo deciso di preparare una guida alle scommesse su Overwatch.


•    La guida alle scommesse sul rugby a 13 e a 15: scopri i nostri consigli migliori su come approcciarsi alle scommesse sul rugby a 13 e a 15, con una guida in cui vengono esplorate le differenze tra i due mercati.
 

Sull'autore
Di
888sport

The 888sport blog, based at 888 Towers in the heart of London, employs an army of betting and tipping experts for your daily punting pleasure, as well as an irreverent, and occasionally opinionated, look at the absolute madness that is the world of sport.

Articoli Correlati
Berrettini e Fognini ai quarti a Shanghai: continua il magic-moment azzurro

Berrettini e Fognini ai quarti

A Shanghai, Djokovic e Federer favoriti senza Nadal

A Shanghai, senza Nadal

US Open: l’Italia sogna con Berrettini!

Tutti contro Rafa

US Open: le più grandi imprese italiane

Imprese italiane a NY!

US Open: le più grandi sorprese della storia

US Open: le sorprese